FIUMI

FIUMIARPA MARCHE effettua, per conto della Regione Marche, il monitoraggio dei 185 corpi idrici fluviali individuati e tipizzati.
La rete di monitoraggio ARPAM è composta da 124 stazioni di campionamento
ARPAM effettua il monitoraggio degli indicatori individuati dalla normativa per valutare lo stato di qualità dei corpi idrici fluviali: INDICATORI BIOLOGICI; PARAMETRI CHIMICO FISICI; SOSTANZE CHIMICHE PRIORITARIE E NON PRIORITARIE
I risultati del monitoraggio contribuiscono alla definizione dello STATO ECOLOGICO e dello STATO CHIMICO.

Lo STATO ECOLOGICO per i corsi d’acqua è definito in base ai risultati ottenuti da indagini su indicatori biologici (EQB) quali macroinvertebrati bentonici, diatomee, macrofite acquatiche e fauna ittica, da parametri fisico chimici (LIMeco)e chimici e parametri idromorfologici.
Il giudizio è espresso attraverso l’attribuzione di una delle 5 classi: ELEVATO, BUONO, SUFFICIENTE, SCARSO, CATTIVO
L’ultimo ciclo triennale di monitoraggio si è concluso al termine dell’anno 2017, permettendo di ottenere la classificazione dei corpi idrici fluviali proposta alla Regione Marche.

STATO ECOLOGICO 2015-2017 
    CORPI IDRICI NATURALI   CORPI IDRICI FORTEMENTE MODIFICATI 
ecol fiumi fiumi1 fiumi2
BUONO SUFFICIENTE SCARSO CATTIVO
 
trend positivo verde    17% corpi idrici con trend in AUMENTO periodo 2013-2017
trend stabile azzurro   72% corpi idrici con trend STABILE periodo 2013-2017
trend negativo rosso   11% corpi idrici con trend in CALO periodo 2013-2017

La definizione del buon STATO CHIMICO viene definito sulla base del rispetto degli standard definiti per ogni sostanza di cui alla tabella 1/A del D.Lgs. 152/2006.

STATO CHIMICO 2015-2017 
    CORPI IDRICI NATURALI     CORPI IDRICI FORTEMENTE MODIFICATI   
ecol fiumi   chimico fiumi1   chimico fiumi2                                     
BUONO NON BUONO
 
trend positivo verde     1% corpi idrici con trend in AUMENTO periodo 2013-2017
trend stabile azzurro    88% corpi idrici con trend STABILE periodo 2013-2017
trend negativo rosso    11% corpi idrici con trend in CALO periodo 2013-2017

 

 PUBBLICAZIONI
 
I FIUMI MARCHIGIANI: BELLEZZA E PROTEZIONE DI UN PATRIMONIO POCO CONOSCIUTO
Partendo dalle attività che l’Agenzia svolge nell’ambito del monitoraggio della qualità dei fiumi marchigiani e dell'educazione ambientale, sono stati realizzati video tematici che descrivono le bellezze naturalistiche dei nostri ambienti fluviali e le attività che quotidianamente i tecnici ARPAM conducono per monitorare e quindi tutelare la qualità di tali ambienti. Si tratta di video, pubblicati periodicamente sul canale YOUTUBE dell’Agenzia, che affrontano in modo semplificato tematiche quali la complessità dell’ecosistema fluviale, le comunità viventi che lo abitano e il monitoraggio ambientale come strumento di tutela dei fiumi.
 
fiumi 2015 2017 ico     qualità fiumi ico
RELAZIONE 2015-2017
REPORT - CARTOGRAFIA - INDICATORI BIOLOGICI
BACINI: Conca, Tavollo, Foglia, Arzilla, Metauro,
Cesano, Misa, Esino, Musone, Potenza, Chienti,
Tevere, Tenna, Ete Vivo, Aso, Menocchia, Tesino,
Albula, Tronto, Bacini Costieri Minori
RELAZIONE 2013-2015
introduzione e sintesi dei risultati
cartografia: stato ecologico e stato chimico dei corpi idrici fluviali

parte I risultati monitoraggio bacini: Conca, Tavollo, Foglia, Arzilla, Metauro, Cesano
parte II risultati monitoraggio bacini: Misa, Esino, Musone
parte III risultati monitoraggio bacini: Potenza, Chienti, Tenna
parte IV risultati monitoraggio bacini: Ete Vivo, Aso, Menocchia, Tesino Albula, Tronto, Tevere
RELAZIONE
2010-2012


Letto 3503 volte Ultima modifica il Mercoledì, 07 Ottobre 2020 08:00

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.