ACQUE SOTTERRANEE

ACQUE SOTTERRANEEIl D. Lgs 30/2009, recependo le direttive 2000/60/CE e 2006/118/CE, modifica contestualmente il D. Lgs 152/2006 per quanto attiene la caratterizzazione e l’individuazione dei corpi idrici sotterranei, stabilisce i valori soglia e gli standard di qualità per definire il buono stato chimico delle acque sotterranee, definisce i criteri per il monitoraggio quantitativo e per la classificazione dei corpi idrici sotterranei.
Nella Regione Marche sono presenti 49 i corpi idrici sotterranei (CIS) di cui 24 a rischio ( identificati dalla DGR n.2224/2009) che sono tenuti sotto controllo da una rete di monitoraggio che consiste in 233 stazioni di monitoraggio sia dello stato quantitativo che qualitativo (ELENCO DELLE STAZIONI DI MONITORAGGIO).

  STAZIONI DI MONITORAGGIO E CORPI IDRICI SOTTERRANEI
CIS Stazioni1      Legenda CIS Stazioni



ARPA Marche effettua il monitoraggio delle acque sotterranee in maniera sistematica sull’intero territorio regionale e a partire dal 2009 il monitoraggio (ASPETTO NORMATIVO E ATTIVITÀ DI MONITORAGGIO) è stato gradualmente adeguato ai criteri stabiliti a seguito del recepimento della Direttiva 2000/60/CE.
In particolare, ARPA Marche svolge le seguenti attività:
• gestisce il piano di monitoraggio triennale;
• effettua il piano attraverso campionamenti e misure di livello della falda e portata;
• esegue le analisi di laboratorio;
• trasmette informazioni e dati ad ISPRA attraverso il sistema SINTAI;
• elabora i dati e produce report relativi alla classificazione;

STATO DELLE RISORSE IDRICHE SOTTERRANEE
STATO CHIMICO
L’indice di stato chimico delle acque sotterranee (SCAS) è definito sulla base della presenza nei corpi idrici sotterranei (CIS) di sostanze chimiche contaminanti
(VEDI TABELLA)
 S1  S2
BUONO SCARSO
   
Stato chimico dei corpi idrici sotterranei.
Il 75% dei Corpi idrici è in “buono” stato
Stato chimico delle singole stazioni di monitoraggio
L’85% delle stazioni di monitoraggio è in “buono” stato

 

StatoChimico00 CARTOGRAFIA: lo stato chimico, per l’intero territorio regionale, dei corpi idrici sotterranei
STATO CHIMICO DEI CIS – VALUTAZIONE ANNUALE ED AGGREGATI
LE STAZIONI E LE SOSTANZE NON CONFORMI AGLI STANDARD DI QUALITÀ AMBIENTALE E AI VALORI SOGLIA



STATO QUANTITATIVO
L’indice di stato quantitativo delle acque sotterranee (SQUAS) rappresenta una stima affidabile delle risorse idriche disponibili.
Il monitoraggio dei corpi idrici viene effettuato con campagne di misura dei livelli di falda e delle portate.
 S3 BUONO
SCARSO
NON CLASSIFICABILE

 

Trend misure di soggiacenza (serie storica 2009-2017) su 86 pozzi
S4
STATO BUONO - trend in crescita   STATO BUONO - trend stabili   STATO SCARSO - trend in calo
 S5
Trend misure di portata (serie storica 2009-2017) su 72 sorgenti

 

 

StatoQuantitativo01   

La CARTOGRAFIA rappresenta, per ogni singola stazione, la tendenza delle misure di soggiacenza e di portata nel periodo 2019-2017 per l’intero territorio regionale.
TREND MISURE DI SOGGIACENZA
TREND MISURE DI PORTATA

 

 PUBBLICAZIONI
 
     
 
     
 
RELAZIONE 2015-2017 RELAZIONE 2013-2015 RELAZIONE 2010-2012

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.