Radiazioni ionizzanti

Presso il Servizio Radiazioni/Rumore del Dipartimento Provinciale di Ancona dell’ARPAM opera il CENTRO REGIONALE RADIOATTIVITÀ AMBIENTALE (CRRA), in cui è confluito il Centro Regionale di Riferimento per il Controllo della Radioattività Ambientale (CRR), istituito anche nella Regione Marche a seguito della circolare n.2 del 03/03/87 del Ministero della Sanità.
Tale struttura a valenza regionale, fa parte della Rete Nazionale di Sorveglianza della Radioattività Ambientale (RESORAD), coordinata da ISPRA, e svolge regolarmente attività di supporto tecnico agli Enti competenti e attività di controllo sia in campo che in laboratorio.

L’attività analitica riguarda sia  campioni ambientali sia campioni alimentari, che vengono prelevati rispettivamente dal personale ARPAM e dal personale dei Dipartimenti di Prevenzione dell’ASUR Marche, sulla base di uno specifico piano regionale di campionamento predisposto dalla Regione Marche.
Il CRRA effettua anche, a pagamento, misure di concentrazione di attività di gas radon all’interno delle abitazioni e dei luoghi di lavoro.

ELENCO PRESENTAZIONI IN OCCASIONE DI CORSI O CONVEGNI

l’attività di controllo della radioattività ambientale nella Regione Marche
l’ARPAM ed il piano alimenti Marche (PAMA): risultati del controllo della radioattività nel biennio 2011-2012

ELENCO RAPPORTI ARPAM RADIOATTIVITÀ ANNUALE

2003 - 2004 - 2005 - 2006 - 2007 - 2013

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.