Mercoledì, 29 Gennaio 2014 11:28

Anticorruzione

 

Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Con Determina n.71/DG del 1/8/2016 il Direttore Generale dell'ARPAM ha nominato quale “Responsabile della prevenzione della corruzione” ai sensi dell’art.1, comma 7, della Legge 6 novembre 2012, n.190, la Dott.ssa PATRIZIA AMMAZZALORSO (funzioni riconfermate con Determina n. 10/DG/2017, Determina n. 124/DG/2017, Determina n. 13/DG/2018, Determina n. 77 del 27/07/2018, Determina n. 13/DG del 04/02/2019, Determina n. 94/DG del 31/07/2019 e Determina n. 12/DG del 29/01/2020).
Alla D.ssa Patrizia Ammazzalorso, con le medesime determine sopra citate, sono state parimenti attribuite le funzioni di Responsabile per la Trasparenza.
Restano confermati quali “Referenti per la prevenzione” i Direttori dei Dipartimenti Provinciali e i Dirigenti Amministrativi dell’Agenzia, così come stabilito nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza.


 

PIANI TRIENNALI DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

 
TRIENNIO 2020 - 2022
PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA (PTPCT) 2020-2022
Con determina del Direttore Generale n.16 del 31 gennaio 2020 è stato approvato il PTPCT ARPAM per il triennio 2020-2022.
CONSULTAZIONE PUBBLICA: La consultazione è terminata il 20 FEBBRAIO 2020.
Le osservazioni pervenute sono consultabili qui. Degli esiti della consultazione si è dato atto con Determina n. 38/DG/2020.


TRIENNIO 2019 - 2021
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche (vedi l' AVVISO), i cui contributi debbono pervenire entro il termine del 20 febbraio 2019.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con apposita Determina del Direttore Generale, che ha confermato i contenuti del PTPCT adottato.
 
TRIENNIO 2018 - 2020
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche (vedi l' AVVISO), nell'ambito della quale è stato ricevuto un solo contributo, presentato dalla Associazione ACU Marche (leggi qui il documento).
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 35/DG/2018.
TRIENNIO 2017 - 2019
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche, per la quale è possibile scaricare qui l'apposito AVVISO.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 27/DG/2017.
 
TRIENNIO 2016 - 2018
Con determina del Direttore Generale n.10 del 30.01.2016 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2016 - 2018.
Avviso pubblico per la procedura aperta di consultazione per la verifica del piano triennale di Prevenzione della Corruzione 2016/2018 dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 23/DG/2016.
 
TRIENNIO 2015-2017

con determina del Direttore Generale n.5 del 30.01.2015 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2015-2017

Avviso pubblico per la procedura aperta di consultazione per la verifica del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2015/2017 dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche

 

TRIENNIO 2014-2016

con Determina del Direttore Generale n.5 del 29.01.2014 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2014-2016


RELAZIONI DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PREDISPOSTE AI SENSI DELL’ARTICOLO 1 COMMA 14 LEGGE 190/2012
 

ANNO 2014 predisposta su modello standard dell’ANAC

ANNO 2014 (relazione descrittiva)





WHISTLEBLOWING: SEGNALAZIONE DI ILLECITI E STRUMENTI DI TUTELA DEL SEGNALANTE:

Con il proprio "Regolamento per la gestione del whistleblowing: procedure per la segnalazione di illeciti e strumenti di tutela del segnalante" (Determina n. 150/DG/2018) ARPAM ha determinato le modalità organizzative e fornito le istruzioni operative in materia di segnalazione di illeciti, malpratiche amministrative, violazioni disciplinari, fatti corruttivi o reati in genere che non si risolvano in semplici insoddisfazioni della qualità del servizio, ma riguardino specifici fatti di violazione di procedure amministrative o regole di comportamento del dipendente dell’ARPAM e delle aziende o dei soggetti che con la stessa collaborano, nonchè disciplinato le forme di garanzia e tutela che le vigenti disposizioni pongono a favore del segnalante.

Chiunque intenda segnalare illeciti, fatti, attività o atti che si pongano in contrasto con le direttive indicate nel Piano triennale di prevenzione della corruzione o altra anomalia riscontrata, può inoltrare la propria segnalazione con le procedure e utilizzando i moduli approvati con il predetto Regolamento. La segnalazione va inviata al Responsabile della prevenzione della corruzione mediante posta ordinaria o utilizzando la casella email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Scarica qui il regolamento e i moduli per la segnalazione


Le informazioni di cui all'art. 1, c. 3, D.Lgs. n. 33/2013 (atti adottati in ottemperanza a provvedimenti della CiVIT in materia di vigilanza e controllo nell'anticorruzione) non sono pubblicate in quanto non vi sono presso ARPAM situazioni previste dalla norma.

Le informazioni di cui all'art. 18, c. 5, D.Lgs. n. 39/2013 (atti di accertamento delle violazioni delle disposizioni di cui al d.lgs. n. 39/2013) non sono pubblicati in quanto non vi sono presso ARPAM situazioni previste dalla norma.

Ultima modifica il Giovedì, 21 Maggio 2020 06:53

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.