Mercoledì, 29 Gennaio 2014 11:28

Anticorruzione

 

Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Con Determina n.49/DG del 16/03/2021 del 16/03/2021 il Direttore Generale dell'ARPAM ha nominato quale “Responsabile della prevenzione della corruzione” ai sensi dell’art.1, comma 7, della Legge 6 novembre 2012, n.190, a far tempo dal 31/03/2021 il Dott. GIAMPIERO GUIDUCCI.
Al Dott. Giampiero Guiducci sono state parimenti attribuite le funzioni di Responsabile per la Trasparenza.
Con il medesimo atto il compito di supporto operativo al RPCT è stato affidato alla U.O. Gestione Risorse Umane - Affari Generali e Legali - Trasparenza e Anticorruzione.
 

PIANI TRIENNALI DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

 
 
TRIENNIO 2021 - 2023
CONSULTAZIONE PUBBLICA: La consultazione è terminata il 10 dicembre 2020. Non sono pervenute osservazioni.
 
 
TRIENNIO 2020 - 2022
PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA (PTPCT) 2020-2022
Con determina del Direttore Generale n.16 del 31 gennaio 2020 è stato approvato il PTPCT ARPAM per il triennio 2020-2022.
CONSULTAZIONE PUBBLICA: La consultazione è terminata il 20 FEBBRAIO 2020.
Le osservazioni pervenute sono consultabili qui. Degli esiti della consultazione si è dato atto con Determina n. 38/DG/2020.


TRIENNIO 2019 - 2021
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche (vedi l' AVVISO), i cui contributi debbono pervenire entro il termine del 20 febbraio 2019.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con apposita Determina del Direttore Generale, che ha confermato i contenuti del PTPCT adottato.
 
TRIENNIO 2018 - 2020
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche (vedi l' AVVISO), nell'ambito della quale è stato ricevuto un solo contributo, presentato dalla Associazione ACU Marche (leggi qui il documento).
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 35/DG/2018.

TRIENNIO 2017 - 2019
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche, per la quale è possibile scaricare qui l'apposito AVVISO.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 27/DG/2017.
 
TRIENNIO 2016 - 2018
Con determina del Direttore Generale n.10 del 30.01.2016 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2016 - 2018.
Avviso pubblico per la procedura aperta di consultazione per la verifica del piano triennale di Prevenzione della Corruzione 2016/2018 dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 23/DG/2016.
 
TRIENNIO 2015-2017

con determina del Direttore Generale n.5 del 30.01.2015 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2015-2017

Avviso pubblico per la procedura aperta di consultazione per la verifica del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2015/2017 dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche

 

TRIENNIO 2014-2016

con Determina del Direttore Generale n.5 del 29.01.2014 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2014-2016


RELAZIONI DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PREDISPOSTE AI SENSI DELL’ARTICOLO 1 COMMA 14 LEGGE 190/2012
 

ANNO 2014 predisposta su modello standard dell’ANAC

ANNO 2014 (relazione descrittiva)





WHISTLEBLOWING: SEGNALAZIONE DI ILLECITI E STRUMENTI DI TUTELA DEL SEGNALANTE:

Con il proprio "Regolamento per la gestione del whistleblowing: procedure per la segnalazione di illeciti e strumenti di tutela del segnalante" (Determina n. 150/DG/2018) ARPAM ha determinato le modalità organizzative e fornito le istruzioni operative in materia di segnalazione di illeciti, malpratiche amministrative, violazioni disciplinari, fatti corruttivi o reati in genere che non si risolvano in semplici insoddisfazioni della qualità del servizio, ma riguardino specifici fatti di violazione di procedure amministrative o regole di comportamento del dipendente dell’ARPAM e delle aziende o dei soggetti che con la stessa collaborano, nonchè disciplinato le forme di garanzia e tutela che le vigenti disposizioni pongono a favore del segnalante.

Chiunque intenda segnalare illeciti, fatti, attività o atti che si pongano in contrasto con le direttive indicate nel Piano triennale di prevenzione della corruzione o altra anomalia riscontrata, può inoltrare la propria segnalazione con le procedure e utilizzando i moduli approvati con il predetto Regolamento. La segnalazione va inviata al Responsabile della prevenzione della corruzione mediante posta ordinaria o utilizzando la casella email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Scarica qui il regolamento e i moduli per la segnalazione


Le informazioni di cui all'art. 1, c. 3, D.Lgs. n. 33/2013 (atti adottati in ottemperanza a provvedimenti della CiVIT in materia di vigilanza e controllo nell'anticorruzione) non sono pubblicate in quanto non vi sono presso ARPAM situazioni previste dalla norma.

Le informazioni di cui all'art. 18, c. 5, D.Lgs. n. 39/2013 (atti di accertamento delle violazioni delle disposizioni di cui al d.lgs. n. 39/2013) non sono pubblicati in quanto non vi sono presso ARPAM situazioni previste dalla norma.

Letto 4737 volte Ultima modifica il Martedì, 25 Maggio 2021 13:52

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.