www.arpa.marche.it

Comitato Unico di Garanzia

piano triennale azioni positive 2016-2018 


Care colleghe e cari colleghi, siamo ormai al termine del 2015, un anno che ha visto il CUG di ARPA Marche, impegnato su più fronti nel tentativo di porre in essere tutte quelle iniziative concrete finalizzate al miglioramento reale della qualità complessiva del lavoro in Agenzia.

Abbiamo riproposto, in coerenza con quanto già fatto gli anni precedenti, la formula che consentisse la conciliazione dei tempi di vita familiare con quelli lavorativi, permettendo cosi al personale con figli di età inferiore ai 12 anni di poter usufruire, nel periodo estivo, di un orario di lavoro più flessibile che sopperisse alle difficoltà oggettive derivanti dall’assenza di servizi suppletivi a quello scolastico.

Consolidato questo tipo di iniziativa e su suggerimento di numerosi dipendenti abbiamo predisposto e realizzato un “sondaggio” finalizzato al conoscere le esigenze dei dipendenti ARPAM rispetto all’introduzione di una flessibilità (stavolta non stagionale) che consenta la conciliazione dei tempi lavorativi con l’attenzione necessaria alla cura della disabilità anche senile, di qui è scaturita una proposta operativa ora al vaglio della direzione generale di ARPAM.

Contestualmente a queste iniziative è stato predisposto e approvato il Piano Triennale di Azioni Positive per il triennio 2015-2017, tre gli obiettivi generali: Pari Opportunità, Benessere Organizzativo, Contrasto a qualsiasi forma di discriminazione e di violenza morale o psichica.

Con termine “azione positiva” si intende un’azione che mira, con fatti concreti, ad eliminare eventuali disuguaglianze di fatto che ostacolano la piena partecipazione e realizzazione di donne e uomini nel luogo del lavoro; si intende perseguire, con fatti concreti, la messa in atto di azioni tese non solo al superamento delle disparità di genere tra i lavoratori dell'Agenzia, ma anche porre le basi per un piano strategico di parità con particolare attenzione alle problematiche di conciliazione, diffusione di una corretta informazione sui diritti del lavoratore e salvaguardia della sua dignità.

Sono certa che, con queste premesse, anche il 2016 sarà un anno proficuo e fattivo caratterizzato dal legame stretto, stimolante ed imprescindibile tra l’organismo CUG e la totalità dei dipendenti dell’Agenzia, un legame grazie al quale oltre all’impegno e alla costanza che hanno consentito di raggiungere risultati importanti, possiamo guardare al futuro con occhi propositivi ed ottimisti.

rossini

Nell’approssimarsi delle festività natalizie auguro pertanto a voi ed ai vostri familiari, unitamente a tutti i componenti del CUG, i più fervidi auguri con le parole di un grande marchigiano, Gioachino Rossini, perché la musica è armonia e con le sue note e sinfonie è elemento di integrazione che unisce tutti, uomini e donne.

Dott.ssa Patrizia Ammazzalorso Presidente CUG ARPA Marche




Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG) è stato costituito dall'ARPAM in ottemperanza alla normativa vigente (riferimento Legge 183/2010 art. 21), con determina n.157 DG del 10.10.2012.
I componenti del CUG sono: Patrizia Ammazzalorso, Massimo Marcelli Flori, Paola Conti, Renata Andreoletti, Federica Allegrezza, Elisabetta Loretani, con il medesimo atto si è proceduto a nominare Presidente del Comitato Unico di Garanzia la dott.ssa Patrizia Ammazzalorso.
Il CUG sostituisce, unificandone le competenze, i precedenti "Comitato per le pari opportunità" e il "Comitato sul fenomeno del mobbing".
Il Comitato ha composizione paritetica ed è formato da componenti di nomina sindacale e di un pari numero di rappresentanti dell'amministrazione.
La finalità del CUG è quella di garantire, nell'ambito dell'Agenzia, un ambiente di lavoro improntato al benessere organizzativo, contrastare ogni forma di violenza morale o psichica, assicurare la formazione e lo sviluppo professionale dei dipendenti, garantire pari opportunità alle lavoratrici e ai lavoratori e contrastare ogni forma di discriminazione.
Scarica le Linee guida sulle modalità di funzionamento dei "Comitati Unici di Garanzia"
Scarica il piano triennale delle azioni positive
Scarica il regolamento

1° CONGRESSO RETE CUG AMBIENTE
i Comitati Unici di Garanzia, un’opportunità di crescita
nel Sistema Nazionale Protezione dell’Ambiente

ANCONA - martedì 14 ottobre 2014
Regione Marche Sala Li Madou, Via Gentile da Fabriano 2/4

La Rete CUG Ambiente, presente in ISPRA ed in diverse Agenzie Ambientali, propone una giornata di approfondimento e confronto su pari opportunità, benessere di chi lavora e contrasto alle discriminazioni. Il Congresso intende affrontare la multidisciplinarietà dei temi di competenza dei CUG - Comitati Unici di Garanzia, fare una panoramica delle esperienze maturate, all’interno ed all’esterno del Sistema Nazionale Protezione Ambientale (SNPA), sottolineando l’importanza della semplificazione e razionalizzazione ottenuta anche mediante l’unificazione delle competenze dei precedenti Organismi, cui consegue un aumento di incisività ed efficacia dell’azione. Il legislatore, con Legge n.183/2010 (art.21), attraverso l’introduzione di un unico organismo paritetico - composto da rappresentanti dell’amministrazione e delle organizzazioni sindacali, che tenga conto delle caratteristiche della singola istituzione pubblica e delle necessità dei lavoratori e delle lavoratrici - ha implicitamente richiesto una rivisitazione interna dell’organizzazione del lavoro, finalizzata ad una maggiore produttività, una migliore cura della cosa pubblica e ad un cambiamento culturale. E’ in quest’ottica, dunque, che i CUG costituiscono un valore aggiunto ed un’opportunità di crescita per il SNPA, favorendo l’ottimizzazione del lavoro e l’efficienza delle prestazioni, all’interno di un clima organizzativo caratterizzato dal rispetto dei principi di parità e dalla semplificazione organizzativa, con la riduzione dei costi indiretti di gestione.

MANIFESTO PROGRAMMA
poster congresso CUG. ico programma ico

Risultati 2° monitoraggio delle Linee d’indirizzo per sviluppare azioni in tema di pari opportunità, benessere lavorativo e contrasto alle discriminazioni - monitoraggio della Rete CUG Ambiente - Silvia Brini ISPRA
Benessere organizzativo: possibili strategie e modello comune d’indagine a cura del Gruppo di Lavoro della Rete CUG Ambiente - Maria Rosa Caporali Coordinatrice gruppo, ARPA Lombardia, Marco Matera Arpa Liguria, Laura Rapaccini Arpa Lazio
Azioni di conciliazione e buona prassi per il telelavoro e l’orario flessibile” a cura del Gruppo di Lavoro della Rete CUG Ambiente - Bona Griselli Coordinatrice gruppo, ARPA Piemonte, Rosa Mottola Arpa Piemonte, Daniela Raffaelli Arpa Emilia-Romagna
Consigliere/a di Fiducia e Codice di Condotta: stato dell'arte e buone prassi - Tina Mongelli ARPA Puglia

Benessere organizzativo, pari opportunità e miglioramento della performance delle Organizzazioni Pubbliche - Luca Marchesi ARPA Lombardia
Azioni di conciliazione e buona prassi per il telelavoro e l’orario flessibile. Il telelavoro in Arpa Emilia-­Romagna - Daniela Raffaelli vice presidente Cug, Francesco Apruzzese presidente Cug Arpa Emilia-­Romagna
La storia, il contesto, l'attività e la prospettiva della Rete CUG Ambiente - Mariarosa Caporali Presidente Rete CUG Ambiente
la Consigliera di Parità CUG risorsa strategica nelle PA il Benessere Organizzativo - Paola Petrucci Consigliera di Parità per la Regione Marche

Ultima modifica il
Vota questo articolo
(0 Voti)
admin

Official comments by

Sito web: www.arpa-marche.it
Torna in alto

© www.arpa.marche.it - P.IVA 01588450427

Top Desktop version

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.