12.05.2022 PRESENTATO IL PROGETTO I.SO.L.A. PER LA SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE

Si è svolta oggi a Palazzo Raffaello la conferenza stampa di presentazione dei primi risultati del progetto "I.So.L.A. - Indicatori di Sostenibilità Locale per l'Ambiente", che raccoglie i principali indicatori sulla qualità ambientale dei 33 comuni marchigiani con più di 10.000 abitanti.
(clicca sull'immagine per sfogliare la brochure)

copertina ISOLADiffusione della conoscenza e valorizzazione dell’ambiente: è questo il percorso che segna l’impegno di ARPA Marche verso gli obiettivi di sostenibilità disegnati dall’Agenda 2030, adottata dall’Assemblea generale delle Nazioni unite e declinata nel nostro paese con la Strategia nazionale per lo sviluppo sostenibile (SNsvS) e le susseguenti individuazioni da parte delle Regioni degli obiettivi specifici locali e delle azioni loro collegate.

La Strategia Regionale per lo Sviluppo Sostenibile (SRsvS) della Regione Marche si muove anche attraverso un’importante partecipazione degli attori del territorio, che si esplicita mediante momenti di informazione, animazione territoriale e progettazione partecipata a livello locale, con l’obiettivo della promozione di una sensibilità comune verso i temi dello sviluppo sostenibile attraverso un confronto costruttivo che sappia far emergere le pratiche e le eccellenze di sostenibilità territoriali.

In questo scenario, la vocazione alla trasparenza di ARPA Marche, che non si ferma alla sola esposizione dei dati ambientali, ma che intende promuoverne e diffonderne, oltre alla conoscenza, anche comprensione e sensibilizzazione, è alla base di un particolare progetto che intende valorizzare l’ambiente urbano e il territorio delle cittadine marchigiane divulgandone, attraverso una serie di indicatori “ragionati”, gli aspetti della qualità della vita e della qualità ambientale.

Parliamo del Progetto I.SO.L.A. (Indicatori di SOstenibilità Locale per l'Ambiente), una iniziativa lanciata dall'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche (ARPAM) in collaborazione con ANCI Marche e Regione Marche, a supporto della sostenibilità delle scelte e delle azioni per la qualità della vita delle realtà locali marchigiane e a sostegno della loro divulgazione.

La Strategia regionale per lo Sviluppo Sostenibile – ha ricordato l’assessore all’Ambiente, Stefano Aguzzi - che abbiamo approvato lo scorso dicembre in maniera condivisa e partecipata da parte di tante istituzioni e componenti della società civile, pone al centro del suo percorso il grande tema della sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Il progetto I.SO.L.A. si inserisce appieno in questo percorso. E’ un progetto che ci consegna la mappa della sostenibilità ambientale di tutti i 33 Comuni coinvolti. Un lavoro complesso e articolato, utile strumento di divulgazione della qualità dell’ambiente in cui viviamo, che aiuta le amministrazioni locali ma anche i cittadini, orientandoli verso le buone pratiche e comportamenti virtuosi”.

I.SO.LA è infatti un progetto innovativo, realizzato per la prima volta dall’ARPAM, in linea con gli scenari del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR), la Strategia Nazionale per lo Sviluppo Sostenibile (SNVS), l'Agenda 2030 e gli accordi globali di sviluppo sostenibile, che si sostanzia in una indagine relativa alla valutazione della qualità ambientale dei comuni marchigiani con popolazione residente superiore a 10.000 abitanti (in totale 33 comuni, variamente inseriti nel territorio regionale, per un totale di rappresentatività demografica di circa 950.000 abitanti, corrispondenti a circa il 62% della popolazione marchigiana) attraverso la previsione di un set di indicatori proposto come risposta alle istanze di conoscenza di informazioni ambientali qualificate e referenziate che permetta ai cittadini di approfondire gli aspetti caratteristici dell'ambiente urbano e del territorio che influenzano o possono influenzare lo stile di vita e altre scelte.

Nel concreto, I.SO.L.A. permette di divulgare i valori di 15 indicatori rappresentativi dei maggiori ambiti di interesse nello svolgersi della vita quotidiana, in particolare riferiti a:

  • aria e cambiamenti climatici;
  • rifiuti;
  • suolo, territorio e mobilità;
  • acqua;
  • esposizione all'inquinamento acustico ed elettromagnetico;
  • balneazione;
  • azioni e strumenti (buone pratiche) per la sostenibilità locale.

La qualità urbana è un “bene pubblico” al quale, come per ogni altro bene, gli individui possono assegnare un valore nel proprio sistema di preferenze: tanto maggiore è la qualità urbana, tanto maggiore sarà, a parità di altre condizioni, l'attrattività di una città.

In questa cornice – dichiara il Direttore dell’ARPAM Piergiuseppe Mariotti nel presentare i risultati - il progetto I.SO.L.A. diventa un mezzo di comunicazione della qualità urbana e ambientale, sicuri fattori di sviluppo, attraverso il quale anche le amministrazioni comunali interessate possono avere a disposizione uno strumento di informazione referenziato per la valorizzazione del territorio e, non da ultimo, la promozione della sua vocazione turistica”.

Disegnando la “mappa” della sostenibilità di ciascun Comune analizzato, I.SO.L.A. realizza in definitiva un tassello di quel percorso ora necessario e urgente dove la situazione emergenziale dell’intero sistema ambiente ci induce ad assumere atteggiamenti più responsabili, ispirati a una logica di sostenibilità ambientale in ogni azione, progetto, pianificazione e programmazione, e dove diviene fondamentale valutare preventivamente il “costo ambientale” per le realtà locali, delle decisioni da prendere e delle trasformazioni proposte, in termini di consumo delle risorse e di cambiamento del contesto in cui viviamo.

Il progetto I.SO.L.A. è stato selezionato e inserito tra i 10 finalisti nella sezione “Comunicare la sostenibilità” al Premio "PA Sostenibile e Resiliente" - edizione 2021 di FORUMPA.


  • Ultimo aggiornamento il .
  • Visite: 831

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.