Notizie

13.03.2020 SMART PORTS, OBIETTIVI DI SVILUPPO SOSTENIBILE E CAMBIAMENTI CLIMATICI

Ancona, 02/03/2020

Comunicato relativo alla Conferenza Nazionale
“Smart Ports, Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e Cambiamenti Climatici

- RINVIO -

Quale Direttore dell’ente organizzatore della Conferenza Nazionale “Smart Ports, Obiettivi di Sviluppo Sostenibile e Cambiamenti Climatici”, programmata ad Ancona il prossimo 13 marzo, ed anche in nome dei colleghi di RemTechExpo e dell’AdSP Adriatico Centrale, mi è doveroso rappresentare quanto le attuali circostanze legate al diffondersi del virus Covid-19 abbiano imposto una profonda riflessione sull’opportunità di svolgere proprio in questo periodo un evento di tale importanza.

Seppure la regione Marche sia interessata da fenomeni di contagio in una sola provincia, come circostanziato anche nell’ultimo provvedimento del Governo, è infatti indubbio che tutti siano responsabilizzati a contribuire, ognuno per la propria parte, ad evitare ogni situazione che possa anche lievemente facilitare la diffusione del virus.

Dato l’interesse dimostrato attorno alla Conferenza e la conseguente prevista importante affluenza di pubblico proveniente da diverse parti del Paese, per le qual cose ringraziamo i tanti che, a diverso modo, ci hanno assicurato sostegno e partecipazione, sono certo che tutti comprenderanno le ragioni che ci impongono, con una decisione più volte meditata e certamente non auspicata, di rinviare la Conferenza.

In attesa degli ulteriori aggiornamenti che renderemo noti appena possibile, posso nel frattempo assicurare che siamo già al lavoro per individuare un nuovo momento (probabilmente nella prima quindicina del prossimo mese di settembre) in cui poter garantire con serenità e senza alcun rischio l’occasione di formazione e crescita che l’evento potrà rappresentare.

Giancarlo Marchetti
Direttore Generale ARPA Marche

Scarica il Comunicato in formato pdf



 

SCOPRI IL PROGRAMMA

Nel 2020 la comunità internazionale sarà mobilitata su importanti momenti, tra loro strettamente connessi, che costituiscono le basi per un New Deal for Nature and People.

LOCANDINASenza dimenticare che proprio quest'anno occorrono le scadenze di diversi target degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (Sustainable Development Goals) dell'Agenda 2030, un primo impegno dovrà essere finalizzato all'elaborazione di un nuovo Piano Strategico sulla biodiversità, con l'approvazione - prevista in occasione della COP 15 che si terrà in Cina - di una nuova strategia decennale 2020–2030, fondamentale per invertire il drammatico trend di perdita della ricchezza della vita a livello planetario.

Costituirà inoltre avvio operativo dell'Accordo di Parigi sul cambiamento climatico il deposito finale degli impegni nazionali dei vari paesi coinvolti (gli NDC, Nationally Determined Contributions) per raggiungere l'obiettivo di limitare ben sotto ai 2°C l'incremento della temperatura media della superficie terrestre rispetto all'epoca preindustriale, previsto nell'ambito della Convenzione Quadro ONU sui Cambiamenti Climatici, oggetto della COP 26 che si terrà a Glasgow, nel Regno Unito (con un'apposita pre-COP preparatoria che avrà luogo in Italia).

Per promuovere l'urgenza di questi obiettivi che ormai si riferiscono tutti ad una vera e propria Planetary e Climate Emergency, enti e organizzazioni internazionali, hanno avviato una significativa mobilitazione per raggiungere un New Deal for Nature and People che comprenda una road map di obiettivi e indicatori chiari e coerenti con il fine di proteggere efficacemente la biodiversità, invertendo il suo progressivo trend di perdita e per frenare il cambiamento climatico antropogenico avviando processi concreti, come annunciato dalle Nazioni Unite, nel marzo scorso, avviando il decennio dell'Ecosystems Restoration.

L'Italia ha adottato nell'ultima legge di bilancio misure significative relative ad un Green News Deal che dovrebbe improntare, nelle intenzioni del Governo, l'intera politica economica del Paese verso la sostenibilità e la quarta rivoluzione industriale.

La giornata si pone l'obiettivo di condividere i temi legati alle attività degli Smart Ports (pianificazione, progettazione, infrastrutture) connessi al Climate Change ed ai Sustainable Development Goals indicati nell'Agenda 2030.


 

  • Ultimo aggiornamento il .
  • Visite: 1191

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.