testa2

Bandiere blu

Le Marche, con un quarto posto in classifica nazionale per numero di vessilli riconosciuti, festeggiano anche quest’anno le Bandiere Blu. Le spiagge marchigiane insignite del prestigioso titolo sono sedici.

Sono state confermate quasi tutte le località premiate lo scorso anno: Ancona, Senigallia, Numana e Sirolo nell’Anconetano; Cupra Marittima, Grottammare e San Benedetto del Tronto nell’Ascolano; Fermo, Pedaso, Porto San Giorgio e Porto Sant’Elpidio nel Fermano; Civitanova Marche e Potenza Picena nel Maceratese; Pesaro, Fano e Mondolfo nel Pesarese.
Località che hanno ottenuto il riconoscimento della Fee per la qualità delle acque di balneazione, ritenute eccellenti in base ai risultati delle analisi svolte negli ultimi quattro anni dall'Agenzia regionale per la Protezione ambientale. La Bandiera Blu è un riconoscimento internazionale dell’organizzazione non-governativa e no-profit “Foundation for Environmental Education” (FEE)., istituito nel 1987 Anno europeo dell’Ambiente, assegnato ogni anno in 49 paesi. All’inizio erano solo paesi europei, recentemente si sono aggiunti quelli anche extra-europei, con il supporto e la partecipazione delle due agenzie dell'ONU: UNEP (Programma delle Nazioni Unite per l’ambiente) e UNWTO (Organizzazione Mondiale del Turismo) con cui la FEE ha sottoscritto un Protocollo di partnership globale e riconosciuta dall’UNESCO come leader mondiale per l’educazione ambientale e l’educazione allo sviluppo sostenibile.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.