testa2

8 marzo: le donne, il lavoro, le pari opportunità

Il 16 febbraio scorso la Rete CUG Ambiente ha ripreso i lavori, rinnovando i propri vertici. In questi anni di attività, i Comitati unici di garanzia delle Agenzie ambientali hanno realizzato molti degli obiettivi previsti dalla normativa vigente. Il bilancio è certamente positivo, come positivo è il modo lavorare insieme come gruppo, come Rete.

Con queste premesse e forti del recente mandato, prosegue l’impegno per rendere sempre più concreti gli obiettivi e le sfide che i tempi in cui viviamo e le recenti normative di riforma della Pubblica amministrazione pongono in evidenza.
Diamo uno sguardo alla nostra quotidiana realtà di semplici cittadine e cittadini, oltre che di lavoratrici e lavoratori, per accorgerci che siamo immersi in vere e proprie problematiche sociali e culturali che fanno riferimento a mancanza di parità e di pari opportunità, di benessere, di attenzione alle discriminazioni.
Di conseguenza registriamo sempre più – anche perché le donne hanno un po’ più di  coraggio e  denunciano – comportamenti di relazione scorretti e  molesti, che vengono ora alla luce grazie all’applicazione di normative  europee recepite nel nostro ordinamento proprio per arginare molestie sessuali nei luoghi di lavoro e il fenomeno del mobbing.
Un dato su tutti, riportato dai media a proposito di molestie, ci atterrisce: l’Istat recentemente ha rilevato che oltre 8.000.000 di donne nel corso della loro vita sarebbero state vittime delle molestie sessuali nei luoghi di lavoro. (continua)

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.