INQUINAMENTO INDOOR: IL SEA PRESENTA UN POSTER AL CONVEGNO ISS


Sei in: Epidemiologia Ambientale / Esperienze e Documenti / Inquinamento indoor: il SEA presenta un poster....
<< non cercavi questo articolo? TORNA ALL'INDICE

 

[maggio 2014] Si è tenuto a Roma lo scorso 24 maggio, sotto la diretta organizzazione dell’Istituto Superiore della Sanità, il Convegno “La qualità dell'aria indoor: attuale situazione nazionale e comunitaria. L'esperienza del Gruppo di Studio Nazionale Inquinamento Indoor, nell’ambito del quale si è inteso presentare l’esperienza maturata dall’ISS sul tema dell’inquinamento degli ambienti confinati e le attività svolte dal gruppo di studio nazionale (GdS) “inquinamento indoor”. 

In particolare, sono stati illustrati i principali documenti di riferimento elaborati dal GdS nel corso della sua attività, il cui scopo è stato fornire un quadro di riferimento sulle conoscenze e sulla tematica dell’inquinamento indoor, sulle metodologie di rilevamento dei principali inquinanti chimici e biologici, sugli standard comunitari e internazionali da utilizzare nelle principali attività di studio e ricerca, e sulla valutazione di esposizione della popolazione.

Il SEA/OEA, rappresentato nell’occasione dal Dr. Marco Baldini, ha presentato all’interno della sezione Poster un proprio lavoro denominato “I livelli di PM2,5 sono particolarmente elevati in ambienti indoor: quale soglia di esposizione nella determinazione del rischio cancerogeno, il cui obiettivo è quello di produrre, a partire da dati epidemiologici, una stima del valore dei parametri tossicologici, IUR e SF, che esprimono il potere cancerogeno del  PM2,5 e, quindi, calcolarne la concentrazione alla cui esposizione inalatoria è verosimile che non si verifichino casi di tumore polmonare in eccesso rispetto al limite di accettabilità cancerogeno. Le conclusioni indicano che, in un'ottica di tutela della salute umana, i valori limite normati di esposizione della popolazione per il PM2,5 dovrebbero essere rivisti cercando di tendere al valore obiettivo della qualità dell'aria indicato dall'OMS e fissato a 10 μg/m3 come concentrazione media annuale.

 

 Link al poster: "I livelli di PM2,5 sono particolarmente elevati in ambienti indoor: quale soglia di esposizione nella determinazione del rischio cancerogeno"  (pdf 963 kb)

 

 

 << TORNA ALL'INDICE

Letto 15692 volte Ultima modifica il Mercoledì, 03 Settembre 2014 10:58

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.