AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE (89)

Mercoledì, 29 Gennaio 2014 11:28

Anticorruzione

 

Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

Con Determina n.71/DG del 1/8/2016 il Direttore Generale dell'ARPAM ha nominato quale “Responsabile della prevenzione della corruzione” ai sensi dell’art.1, comma 7, della Legge 6 novembre 2012, n.190, la Dott.ssa PATRIZIA AMMAZZALORSO (funzioni riconfermate con Determina n. 10/DG/2017, Determina n. 124/DG/2017, Determina n. 13/DG/2018, Determina n. 77 del 27/07/2018, Determina n. 13/DG del 04/02/2019, Determina n. 94/DG del 31/07/2019 e Determina n. 12/DG del 29/01/2020).
Alla D.ssa Patrizia Ammazzalorso, con le medesime determine sopra citate, sono state parimenti attribuite le funzioni di Responsabile per la Trasparenza.
Restano confermati quali “Referenti per la prevenzione” i Direttori dei Dipartimenti Provinciali e i Dirigenti Amministrativi dell’Agenzia, così come stabilito nel Piano triennale di prevenzione della corruzione e della trasparenza.


 

PIANI TRIENNALI DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE

 
TRIENNIO 2020 - 2022
PIANO TRIENNALE PER LA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE E DELLA TRASPARENZA (PTPCT) 2020-2022
Con determina del Direttore Generale n.16 del 31 gennaio 2020 è stato approvato il PTPCT ARPAM per il triennio 2020-2022.
CONSULTAZIONE PUBBLICA: La consultazione è terminata il 20 FEBBRAIO 2020.
Le osservazioni pervenute sono consultabili qui. Degli esiti della consultazione si è dato atto con Determina n. 38/DG/2020.


TRIENNIO 2019 - 2021
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche (vedi l' AVVISO), i cui contributi debbono pervenire entro il termine del 20 febbraio 2019.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con apposita Determina del Direttore Generale, che ha confermato i contenuti del PTPCT adottato.
 
TRIENNIO 2018 - 2020
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche (vedi l' AVVISO), nell'ambito della quale è stato ricevuto un solo contributo, presentato dalla Associazione ACU Marche (leggi qui il documento).
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 35/DG/2018.
TRIENNIO 2017 - 2019
Contestualmente si è avviata la relativa procedura pubblica di consultazione per la presentazione di osservazioni, suggerimenti e modifiche, per la quale è possibile scaricare qui l'apposito AVVISO.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 27/DG/2017.
 
TRIENNIO 2016 - 2018
Con determina del Direttore Generale n.10 del 30.01.2016 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2016 - 2018.
Avviso pubblico per la procedura aperta di consultazione per la verifica del piano triennale di Prevenzione della Corruzione 2016/2018 dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche.
Degli esiti della consultazione si è dato atto con determina n. 23/DG/2016.
 
TRIENNIO 2015-2017

con determina del Direttore Generale n.5 del 30.01.2015 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2015-2017

Avviso pubblico per la procedura aperta di consultazione per la verifica del Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione 2015/2017 dell'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche

 

TRIENNIO 2014-2016

con Determina del Direttore Generale n.5 del 29.01.2014 è stato approvato il PIANO TRIENNALE DI PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE per il triennio 2014-2016


RELAZIONI DEL RESPONSABILE DELLA PREVENZIONE DELLA CORRUZIONE PREDISPOSTE AI SENSI DELL’ARTICOLO 1 COMMA 14 LEGGE 190/2012
 

ANNO 2014 predisposta su modello standard dell’ANAC

ANNO 2014 (relazione descrittiva)





WHISTLEBLOWING: SEGNALAZIONE DI ILLECITI E STRUMENTI DI TUTELA DEL SEGNALANTE:

Con il proprio "Regolamento per la gestione del whistleblowing: procedure per la segnalazione di illeciti e strumenti di tutela del segnalante" (Determina n. 150/DG/2018) ARPAM ha determinato le modalità organizzative e fornito le istruzioni operative in materia di segnalazione di illeciti, malpratiche amministrative, violazioni disciplinari, fatti corruttivi o reati in genere che non si risolvano in semplici insoddisfazioni della qualità del servizio, ma riguardino specifici fatti di violazione di procedure amministrative o regole di comportamento del dipendente dell’ARPAM e delle aziende o dei soggetti che con la stessa collaborano, nonchè disciplinato le forme di garanzia e tutela che le vigenti disposizioni pongono a favore del segnalante.

Chiunque intenda segnalare illeciti, fatti, attività o atti che si pongano in contrasto con le direttive indicate nel Piano triennale di prevenzione della corruzione o altra anomalia riscontrata, può inoltrare la propria segnalazione con le procedure e utilizzando i moduli approvati con il predetto Regolamento. La segnalazione va inviata al Responsabile della prevenzione della corruzione mediante posta ordinaria o utilizzando la casella email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


 Scarica qui il regolamento e i moduli per la segnalazione


Le informazioni di cui all'art. 1, c. 3, D.Lgs. n. 33/2013 (atti adottati in ottemperanza a provvedimenti della CiVIT in materia di vigilanza e controllo nell'anticorruzione) non sono pubblicate in quanto non vi sono presso ARPAM situazioni previste dalla norma.

Le informazioni di cui all'art. 18, c. 5, D.Lgs. n. 39/2013 (atti di accertamento delle violazioni delle disposizioni di cui al d.lgs. n. 39/2013) non sono pubblicati in quanto non vi sono presso ARPAM situazioni previste dalla norma.

Mercoledì, 29 Gennaio 2014 11:22

Accesso civico

 
CONSULTA LE MODALITA' PER L'ESERCIZIO DEL:

LEGGI IL REGOLAMENTO ARPAM


 

Nota: In questa pagina vengono riepilogate le modalità di esercizio degli istituti dell'accesso civico e accesso generalizzato previste dalla legge.
Restano invariate nella disciplina prevista dalla Legge n. 241/1990 e s.m.i. le modalità per l'accesso agli atti e documenti amministrativi (accesso documentale) da parte di chi "vi abbia interesse diretto, concreto e attuale per la tutela di situazioni giuridicamente rilevanti".

 

 

 

E’ il diritto di chiunque di richiedere documenti, informazioni e dati oggetto di pubblicazione obbligatoria ai sensi della normativa vigente nei casi in cui l’ente pubblico ne abbia omesso  la pubblicazione sul proprio sito web istituzionale.
Il diritto di accesso civico è disciplinato dall’art 5, comma 1, del d.lgs. n. 33/2013.

COME ESERCITARE IL DIRITTO
La richiesta è gratuita, non deve essere motivata e può essere presentata tramite posta elettronica al responsabile della trasparenza di ARPA Marche  mediante l’utilizzo del modulo appositamente predisposto.

A seguito della richiesta di accesso civico, ARPA Marche avrà trenta giorni di tempo per provvedere alla pubblicazione e rispondere al richiedente.

RESPONSABILI E INDIRIZZI
Il Responsabile anticorruzione e per la trasparenza (RPCT) di ARPA Marche è la Dott.ssa Patrizia Ammazzalorso – c/o Direzione generale – Via L. Ruggeri n. 5 - 60131 ANCONA

Gli indirizzi email cui inoltrare la richiesta di accesso civico sono i seguenti: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..it, oppure tramite PEC a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Il titolare del potere sostitutivo di ARPA Marche è individuato nella persona del DIRETTORE GENERALE pro tempore dell'Agenzia.
L’indirizzo cui inoltrare la richiesta di accesso, in caso di ritardo o di mancata pubblicazione e/o risposta da parte del responsabile della trasparenza, è il seguente: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. (PEC) tel. 071.2132722

MODULI PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO
Per l’esercizio del diritto di accesso civico si possono utilizzare i seguenti moduli:

-          Modulo di richiesta accesso civico
-          Modulo di richiesta al potere sostitutivo

 

 

ACCESSO GENERALIZZATO

Con il d.lgs. 97/2016 l’accesso civico può esercitarsi anche per richiedere e ottenere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli oggetto di pubblicazione obbligatoria nella sezione “Amministrazione Trasparente” del sito web istituzionale.
Le Linee Guida dell’ANAC, approvate con la deliberazione n. 1309/2016, rinominano tale diritto come “accesso generalizzato” e forniscono indicazioni puntuali per la sua corretta attuazione.
La richiesta di accesso generalizzato può essere presentata alternativamente:

a) all'ufficio della Direzione ARPAM che detiene i dati, le informazioni o i documenti;
b) alla Segreteria del Dipartimento provinciale competente per territorio.

Il rilascio di dati o documenti in formato elettronico o cartaceo è gratuito, salvo il rimborso del costo effettivamente sostenuto e documentato dall'amministrazione per la riproduzione su supporti materiali.
La procedura può prevedere il preventivo coinvolgimento di eventuali controinteressati.

In caso di diniego totale o parziale o mancata risposta entro il termine di 30 giorni l’interessato può presentare una richiesta di riesame al RPCT, che decide con provvedimento motivato entro venti giorni.
La richiesta di riesame al RPCT può essere presentata anche dai controinteressati nel caso di accoglimento della richiesta di accesso civico.
Se l’accesso è negato per garantire la protezione di dati personali, il RPCT provvede sentito il Garante della privacy, che si pronuncia entro dieci giorni dalla richiesta.
L’interessato può altresì presentare ricorso al difensore civico che si pronuncia entro 30 giorni dalla presentazione.
Contro la decisione dell’Agenzia e del RPCT il richiedente può presentare ricorso al TAR ai sensi dell’art. 116 del d.lgs. 104/2010.

MODULI PER L’ESERCIZIO DEL DIRITTO
Per l’esercizio del diritto di accesso generalizzato si possono utilizzare i seguenti moduli:

-          Modulo di richiesta accesso generalizzato
-          Modulo di richiesta riesame al RPCT

 

 

 

REGISTRO DEGLI ACCESSI


 

 

Questionario di valutazione del sito internet di ARPA Marche e dei servizi in rete
Nell'ottica della promozione dell'ascolto e raccolta feedback ARPAM ha predisposto un "modulo interattivo" finalizzato alla rilevazione del gradimento e della percezione di fruibilità e utilità dei contenuti del sito internet.
Se desideri collaborare facendoci conoscere la tua opinione clicca qui per iniziare.


 

Martedì, 28 Gennaio 2014 10:48

Scadenzario dei nuovi obblighi amministrativi

 

Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


 

Obbligo informativo non applicabile ad ARPAM, in quanto non riconducibile alla natura, ai compiti istituzionali e/o agli organi dell'Agenzia.


 

Lunedì, 13 Gennaio 2014 11:55

IBAN e pagamenti informatici

 
Identificazione ente:
ARPAM - Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche
Sede Legale Via L. Ruggeri n. 5 - 60131 ANCONA
Codice Fiscale / Partita IVA: 01588450427
 
Coordinate bancarie:
ABI: 03111 - CAB: 02600
IBAN: IT98O0311102600000000004041
codice AWIFT: BLOPIT22
presso UBI BANCA SPA sede di Ancona via Marsala
Coordinate postali:
IBAN IT49 B 07601 02600 000011804622
BIC BPPIITRRXXX
 
Il Codice Univoco Ufficio al quale dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche, secondo quanto stabilito dal DM 55/2013, è U3RGQH. 
PAGAMENTI ONLINE:

logo Marche Payment
ARPA MARCHE aderisce al circuito MPay,
la piattaforma dei pagamenti della Regione Marche per le transazioni online.
Per effettuare pagamenti dei servizi ARPAM: CLICCA QUI
(Se necessario, selezionare Provincia "ANCONA" Ente "ARPA MARCHE")


Martedì, 12 Novembre 2013 09:34

monitoraggio tempi procedimentali

 

Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


Dati non più soggetti a pubblicazione obbligatoria, ai sensi delle modifiche al d.lgs. n. 33/2013 intervenute con d.lgs. n. 97/2016.


STORICO

Attestazione del Direttore Amministrativo, con riferimento all'anno 2014, del rispetto dei tempi procedimentali definiti all'allegato "A" al "Regolamento per la disciplina dei procedimenti amministrativi" approvato con Deliberazione del Direttore Generale n. 313 del 29.12.2007


Venerdì, 18 Ottobre 2013 09:56

concorsi ed avvisi pubblici

In questa sezione sono pubblicate le informazioni di cui all'art. 19 del d.lgs. n. 33/2013 e s.m.i. relative a bandi di concorso ed avvisi pubblici.
 
 

 

 
Venerdì, 18 Ottobre 2013 08:07

Ammontare complessivo dei premi

 

Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


AMMONTARE COMPLESSIVO DEI PREMI COLLEGATI ALLA PERFORMANCE STANZIATI:

AMMONTARE COMPLESSIVO DEI PREMI EROGATI E GRADO DI DIFFERENZIAZIONE DELL'UTILIZZO DELLA PREMIALITA':

AREA DIRIGENZA MEDICA e SPTA AREA COMPARTO
ANNO 2019: non erogato ANNO 2019: non erogato
ANNO 2018:  file .pdf  |  file .ods ANNO 2018:  file .pdf  |  file .ods
ANNO 2017:  file .pdf file .ods
ANNO 2017:  file .pdf  file .ods
ANNO 2016file .pdf  |  file .ods ANNO 2016file .pdf  |  file .ods
ANNO 2015:  file .pdf  |  file .ods ANNO 2015:  file .pdf  |  file .ods
 
Nota: il sistema premiante prevede che i relativi importi vengano erogati al personale l’anno successivo a quello di competenza.
I dati definitivi relativi alle premialità sono pertanto pubblicati ad avvenuta approvazione del relativo bilancio di esercizio e loro materiale erogazione.


STORICO (dati sottratti alla pubblicazione per decorrenza del termine di cui all'art. 8, comma 3, d.lgs. 33/2013):
- ANNI 2013 - 2014 (stanziati)
- ANNI 2012 - 2013 - 2014 AREA DIRIGENZA MEDICA E SPTA (erogati)
- ANNi 2012 - 2013 - 2014 COMPARTO (erogati)

 
 
Mercoledì, 16 Ottobre 2013 10:17

pagamenti dell'amministrazione

 

 

Sei nella sottosezione
PAGAMENTI DELL'AMMINISTRAZIONE
Torna alla home page di AMMINISTRAZIONE TRASPARENTE


Nella sottosezione "Pagamenti dell'amministrazione" vengono pubblicati, in quanto applicabili, i dati, le informazioni e i documenti previsti agli articoli 4-bis, 33 e 36 del d.lgs. 33/2013 e successive modifiche.

Nota informativa ai fornitori di Arpa Marche in relazione all’applicazione, anche all’Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche, delle norme relative a Split Payment (Legge 190/14 di Stabilità 2015, D.L. n. 50/2017)
A seguito della previsione dell’art. 1 D.L. 50/2017, e salvo modifiche normative che dovessero intervenire in fase di conversione del decreto in legge, viene esteso all’Arpam il meccanismo impositivo del così detto “split payment”, previsto all’art. 1 comma 629 della legge di stabilità 2015. Secondo la nuova previsione normativa, anche alla nostra Agenzia dovrà essere applicato il meccanismo dello Split Payment per le fatture emesse con data uguale o successiva al 01/07/2017 da parte di tutte le categorie di fornitori nazionali di beni e servizi soggetti ad Iva; ne consegue quindi che, contrariamente a quanto ad oggi avviene, non potranno, a partire dalla suddetta data, essere accettate fatture che non prevedano la modalità di addebito dell’IVA come sopra citata. In sostanza, in relazione agli acquisti di beni e servizi effettuati, l’IVA addebitata dal fornitore nelle relative fatture dovrà essere versata dall’amministrazione acquirente direttamente all’erario, anziché allo stesso fornitore, scindendo quindi il pagamento del corrispettivo dal pagamento della relativa imposta. Pertanto le fatture ricevute da questo Ente dovranno riportare l’annotazione “scissione pagamenti” e/o il riferimento all’applicazione dell’art. 17-ter, D.P.R. n. 633/1972. In mancanza di tali riferimenti saranno restituite al fornitore per la riemissione in forma corretta. Si precisa infine che le nuove previsioni, diversamente dal passato, sono applicabili anche alle prestazioni di servizi assoggettate a ritenuta alla fonte.


Il Codice Univoco Ufficio al quale dovranno essere indirizzate le fatture elettroniche, secondo quanto stabilito dal DM 55/2013, è U3RGQH

 

 
Voce abrogata dalle disposizioni del d.lgs. n. 97/2016.

I relativi contenuti sono pubblicati nella sottosezione “Controlli e rilievi sull'amministrazione
e, nella sottosezione "Relazione sulla Performance", con correlazione ai documenti approvati dall'Agenzia.

 

Pubblicazioni sulla pagina ante d.lgs. n. 97/2016
Verbale di validazione della relazione della performance per l'annualità 2015
Verbale di validazione della relazione della performance per l'annualità 2014



 
STORICO (dati sottratti alla pubblicazione per decorrenza del termine di cui all'art. 8, comma 3, d.lgs. 33/2013):
Verbale di validazione della relazione della performance per l'annualità 2013 
 
Prospetti riepilogativi:

ANNO 2020: CRITERI DEFINITI NEI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE PER L'ASSEGNAZIONE DEL TRATTAMENTO ACCESSORIO
(estratto dal Piano della Performance 2020-2022, file pdf, 546 kb)

ANNO 2019: CRITERI DEFINITI NEI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE PER L'ASSEGNAZIONE DEL TRATTAMENTO ACCESSORIO
(estratto dal Piano della Performance 2019-2021, file pdf/A elaborabile, 500 kb)

ANNI 2017-2018: CRITERI DEFINITI NEI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE PER L'ASSEGNAZIONE DEL TRATTAMENTO ACCESSORIO
(estratto dal Piano della Performance 2018-2020, file pdf/A elaborabile, 368 kb)

ANNI 2014-2016: CRITERI DEFINITI NEI SISTEMI DI MISURAZIONE E VALUTAZIONE DELLA PERFORMANCE PER L'ASSEGNAZIONE DEL TRATTAMENTO ACCESSORIO
(file pdf/A elaborabile, 743 kb)
 
 
 
Documenti di riferimento degli Accordi di Contrattazione Integrativa Decentrata:

- AREA DIRIGENZA S.P.T.A.
  Sistema di valorizzazione delle performance individuali connesso sistema premiante (sottoscritto il 03/12/2018)
  Testo Accordo (pdf/A elaborabile)
  Sistema di valorizzazione delle performance individuali connesso sistema premiante (sottoscritto il 21/02/2017)
  Testo Accordo siglato (pdf scannerizzato)  |  Testo Accordo (pdf/A elaborabile)

- AREA DIRIGENZA MEDICA
  Sistema di valorizzazione delle performance individuali connesso sistema premiante (sottoscritto il 03/12/2018)
  Testo Accordo (pdf/A elaborabile)
  Sistema di valorizzazione delle performance individuali connesso sistema premiante (sottoscritto il 22/02/2017)
 Testo Accordo siglato (pdf scannerizzato)  |  Testo Accordo (pdf/A elaborabile)

- AREA COMPARTO
  Sistema di valorizzazione delle performance individuali connesso sistema premiante (sottoscritto il 11/05/2017)

  Testo Accordo siglato (pdf scannerizzato)

STORICO (dati sottratti alla pubblicazione per decorrenza del termine di cui all'art. 8, comma 3, d.lgs. 33/2013):
  • Area comparto criteri ripartizione fondo produttività collettiva (ottobre 2013)
  • Area dirigenza medica: criteri ripartizione  risorse del fondo aziendale finalizzato al finanziamento della retribuzione di risultato (dicembre 2012)
  • Area dirigenza Sanitaria Protezionale, Tecnica ed Amministrativa: criteri ripartizione  risorse del fondo aziendale finalizzato al finanziamento della retribuzione di risultato (dicembre 2012)
  • Manuale operativo di valutazione dei dirigenti (marzo 2003)

 

 

Pagina 4 di 7

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.