Notizie

13.03.2020 EMERGENZA CORONAVIRUS: RESTANO GARANTITI I SERVIZI ARPAM

laboratorio analisi 1Il Direttore Generale dell’Agenzia, in attuazione del DPCM 11/03/2020 e più recentemente della Direttiva n.2/2020 del Ministro della Pubblica Amministrazione, ha definito le indicazioni e disposizioni organizzative adottate da ARPA Marche per il proseguimento delle attività finalizzate alla massima garanzia della tutela dell'ambiente nella Regione, in condizioni di sicurezza per i propri operatori e per la collettività.

Nel seguire le misure indicate dalle Autorità competenti per il contenimento e la gestione dell’emergenza epidemiologica in corso, con la Determina n. 36/DG emanata il 13 marzo, sono state adottate misure organizzative per limitare al massimo le mobilità e i contatti dei dipendenti (smartworking, congedi, ferie, ecc.), nel rispetto delle indicazioni fornite da diversi DPCM recentemente emanati.

ARPA Marche riconosce la necessità e l’impegno di continuare ad assicurare a tutto il territorio regionale – pur in questo momento di particolare emergenza e nel rispetto di tutte le necessarie misure di sicurezza –  le attività di tutela e protezione ambientale, che restano garantite con le modalità di seguito indicate.

 

RESTANO ASSICURATE LE ATTIVITÀ RICONDUCIBILI A:

  • Interventi in emergenza e pronta disponibilità
  • Interventi non procrastinabili su esposti o richieste di altre Amministrazioni o riferiti all’accesso agli atti d’ufficio
  • Attività indifferibili a supporto della Magistratura, della Prefettura e delle Forze dell’Ordine
  • Attività di cui alla Rete Nazionale RESORAD
  • Rilievi e controlli non riprogrammabili
  • Ulteriori attività indifferibili finalizzate a garantire la gestione dell’emergenza
  • Attività di gestione delle emergenze ambientali a supporto della Protezione Civile Regionale
  • Attività di monitoraggio della qualità dell’aria e dei pollini con reportistica giornaliera nel primo caso e settimanale nel secondo
  • Attività analitica a supporto del Servizio Sanitario (acque potabili, alimenti e, su richiesta specifica, amianto e legionella)
  • Attività analitica relativa a campioni deteriorabili in corso di prova
  • Attività analitica indifferibile relativa a campioni connessi a interventi di emergenze ambientali
  • Attività di accettazione campione dei laboratori
  • Front office minimo per centralino e protocollazione in entrata e in uscita sia in Direzione Generale che nei Dipartimenti provinciali

Con riferimento alle attività amministrative e gestionali dell’Agenzia, restano assicurati:

  • gli interventi indifferibili di controllo funzionalità e di manutenzione reti, ICT e stabili di proprietà
  • i processi di supporto per l’adozione di Determine
  • gli adempimenti fiscali
  • gli adempimenti legali
  • la liquidazione delle fatture in scadenza
  • il pagamento degli emolumenti al personale dipendente
  • l’approvvigionamento di beni e servizi per il regolare funzionamento delle attività, con particolare riferimento alla gestione dei DPI e acquisto di presidi sanitari

APERTURA DELLE SEDI DELL’AGENZIA
L’apertura di tutte le sedi dell’Agenzia è garantita, nelle giornate lavorative e secondo il normale orario di lavoro, seppur con un presidio minimo di personale, che dovrà comunque sempre lavorare in condizioni di sicurezza.

Per questo, fermo restando quanto previsto per gli interventi indifferibili, le attività di ricevimento del pubblico o di erogazione diretta dei servizi sono prioritariamente garantite con modalità telematiche (appuntamento telefonico, email, altre soluzioni online) tali da escludere o limitare al massimo la presenza fisica di pubblico negli uffici.
La partecipazione a conferenze di servizi con modalità diverse da quelle telematiche viene valutata caso per caso.

ACCETTAZIONE CAMPIONI E ANALISI FISCALI
I campioni ed i relativi verbali continuano ad essere accettati nelle sedi consuete e secondo la normale organizzazione del servizio, avendo comunque cura di mantenere la distanza prevista tra utenti e operatori dell’Agenzia.

Al fine di evitare assembramenti di persone, è necessario concordare preventivamente con il Responsabile del Laboratorio interessato la possibilità di concreta esecuzione delle analisi fiscali, definendo con precisione data e ora di avvio delle procedure analitiche; non è consentita la presenza contestuale di più di un perito di parte. Sono comunque da privilegiare, anche in questo caso, contatti in videoconferenza.

CONTATTI
Per le EMERGENZE AMBIENTALI in pronta disponibilità restano attivi i consueti numeri dedicati, pubblicati sul sito ARPAM in questa pagina.
Per altre comunicazioni, i numeri telefonici e le caselle email della Direzione generale e dei Dipartimenti provinciali sono pubblicati in questa pagina del sito dell’Agenzia.

LE PRESENTI INDICAZIONI OPERATIVE RESTANO VALIDE SINO AL 25 MARZO 2020.
Esse potranno essere integrate e/o revocate in qualsiasi momento, a seguito di nuovi atti normativi e/o ordinativi da parte delle autorità preposte, o anche per l’acclarata evoluzione della situazione in atto.

AGGIORNAMENTO 03/04/2020: con determina n. 42/DG/2020 le indicazioni operative qui riassunte
sono state prorogate sino alla data del 30 APRILE 2020.

AGGIORNAMENTO 04/05/2020: con determina n. 48/DG/2020 le indicazioni operative qui riassunte
sono state integrate e prorogate a tempo indeterminato sino a nuovo provvedimento di modifica.

 


 

  • Ultimo aggiornamento il .
  • Visite: 892

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.