inquinati4

Lunedì, 14 Gennaio 2013 16:23

Sistema Informativo Regionale Siti Inquinati (S.I.R.S.I.)

Il problema della bonifica dei siti da bonificare ha ricevuto una concreta regolamentazione con l’emanazione del DLvo 22/97 e con il successivo decreto attuativo DM 471/99. In tale modo si veniva a colmare quella mancanza di procedure univoche sia di tipo amministrativo-autorizzatorio che tecnico. L’art.17 del DM 471/99 prevedeva l’istituzione, da parte delle Regione, dell’Anagrafe dei Siti Inquinati i cui contenuti tecnici sono stati definiti da APAT nel documento “Criteri per la predisposizione dell’Anagrafe dei Siti da Bonificare, ex D.M. Ambiente n. 471, del 25.10.1999 CONTENUTI e STRUTTURA DATI” il cui testo definitivo è stato concordato nell’ambito del Tavolo di consultazione ANPA-Regioni-ARPA-APPA.

La vigente normativa all’art.251 del D.Lgs 152/06 conferma tale necessità pur modificando sostanzialmente la definizione di Sito Contaminato che nel DM 471/99 veniva così indicata: è inquinato il sito nel quale anche uno solo dei valori di concentrazione delle sostanze inquinanti nel suolo, sottosuolo o nelle acque superficiali o acque sotterranee risulta superiore ai valori di concentrazione limite accettabili stabiliti”. La nuova definizione di sito inquinato, e quindi di sito da inserire nell’Anagrafe Regionale, risulta essere notevolmente differente dalla precedente ed in particolare un sito si definisce inquinato quando: “i valori delle Concentrazioni Soglia di Rischio determinati con l’applicazione della  procedura di analisi di rischio di cui all’All.1 risultano superati.” Tale modifica comporta quindi sostanziali differenze nella procedura di inserimento di un sito.

L’Anagrafe dei siti inquinati va comunque considerata, oltre che una fonte di dati ambientali, anche come supporto per la gestione e pianificazione per la Regione di tutte quelle implicazioni tecniche, amministrative e finanziarie che l’argomento coinvolge. Risulta essere pertanto uno strumento in continuo aggiornamento che prevede diverse modalità di ingresso dei siti ma non ne prevede l’uscita. 

La Deliberazione della Giunta Regionale delle Marche n° 1104 del 06/08/2018 “Linee guida regionali per la gestione dei siti inquinati – Procedura informatizzata SIRSI. D.Lgs 152/06 Parte IV Titolo V” definisce le procedure che dovranno essere utilizzate da tutti i soggetti coinvolti per la gestione dell’Anagrafe Regionale dei siti inquinati.

La Delibera introduce ed ufficializza l’utilizzo del software gestionale S.I.R.S.I. “Sistema Informativo Regionale Siti Inquinati”; nella seconda Sezione vengono descritte le modalità operative che devono essere seguite per la corretta compilazione.

Il S.I.R.S.I. permette la gestione informatizzata e l’elaborazione dei dati e delle informazioni utili per la predisposizione dell’Anagrafe regionale dei siti da bonificare, secondo quanto previsto dall’art. 251 del D.Lgs 152/2006.

Il sistema informativo S.I.R.S.I. è strutturato in “sezioni procedurali”, ognuna delle quali segue le fasi previste dal D.Lgs. 152/06, Parte IV, Titolo V, dalla notifica all’avvenuta bonifica, la cui compilazione segue una procedura gestionale chiara e rigorosa.

I soggetti obbligati dalla notifica, accedendo al sito web: http://sirsi.ambiente.marche.it, sono tenuti al costante aggiornamento dei dati seguendo le tappe previste dall’iter amministrativo definito dai diversi livelli procedurali e progettuali.

Al termine della compilazione di ogni sezione procedurale:

- Notifica;
- Autocertificazione;
- Piano della Caratterizzazione;
- Analisi di Rischio - Sito Specifica;
- Progetto Operativo di Bonifica;
- Piano di Monitoraggio;

viene generata una scheda in formato pdf che dovrà essere trasmessa agli enti per la relativa validazione.

Le schede generate nelle fasi relative alle sezioni procedurali: Piano della Caratterizzazione, Analisi di Rischio, Progetto di Bonifica, Piano di monitoraggio in procedura ordinaria e presentazione del Progetto in procedura semplificata, vanno allegate ad ogni stadio progettuale ai fini della presentazione in sede di Conferenza dei Servizi.

Per i siti già notificati alla data di applicazione della presente Delibera il soggetto notificatore dovrà richiedere le credenziali di accesso al seguente indirizzo PEC (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.) o con raccomandata A/R al seguente indirizzo: ARPAM Dipartimento provinciale di Ancona - viale C.Colombo, 106 - 60127

Presso il Dipartimento di Ancona dell’A.R.P.A.M. è presente il centro di gestione, coordinamento e assistenza utenti, Anagrafe Regionale Siti da Bonificare (A.R.S.B.) i cui riferimenti sono riportati nel modulo a colonna a fianco della pagina.


http://sirsi.ambiente.marche.it  -  DGR n°1104 del 06/08/2018   -  manuale d'uso

 

Letto 6885 volte Ultima modifica il Martedì, 02 Ottobre 2018 07:15

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.