epidemio bg

ABORTO SPONTANEO E INQUINAMENTO: I DATI NELLA REGIONE MARCHE


Sei in: Epidemiologia Ambientale / Esperienze e Documenti / Aborto spontaneo e inquinamento...
<< non cercavi questo articolo? TORNA ALL'INDICE

 2016 05 image

 
[maggio 2016]  Lavori che indagano la relazione tra gli inquinanti e diversi eventi sanitari compaiono in letteratura scientifica con sempre maggiore frequenza. Fra essi, le problematiche legate agli esiti del concepimento e della gravidanza e dello sviluppo fisico e psichico dei bambini vengono studiate con particolare attenzione.
 
Il presente studio si è proposto di descrivere la distribuzione e l’andamento temporale dell’evento sanitario ‘aborto spontaneo’ nei comuni della regione Marche e, più nello specifico, di effettuare valutazioni analitiche sul rapporto della sua incidenza con la qualità stimata dell’aria outdoor attraverso la concentrazione del particolato sottile (PM2,5).
 
Gli esiti dell’indagine, condotta con approccio sia descrittivo che analitico, hanno permesso di segnalare alcune anomalie del fenomeno abortivo che si manifestano in determinate aree geografiche della Regione, portando altresì all’individuazione di associazioni causali tra l’abortività spontanea e i fattori di rischio indagati, tra i quali trova un ruolo determinante il particolato atmosferico.

LEGGI IL DOCUMENTO COMPLETO:

2016 05 copertina

 

 

Link: "Ricoveri ospedalieri per aborto spontaneo e inquinamento atmosferico nelle Marche" (pdf 1.064 kb)


 

 

<< TORNA ALL'INDICE

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.