epidemio bg

Epidemiologia ambientale

 

Il Servizio di Epidemiologia Ambientale (SEA) dell’ARPAM si è formalmente costituito nell’anno 2001; la sua attività si esplica in gran parte attorno ai settori ed alle discipline dell'epidemiologia ambientale, del risk assessment (ad es. supporto all'ASUR per l'analisi di rischio) e della percezione e comunicazione del rischio.
Esso opera inoltre quale nucleo centrale della struttura interdipartimentale, denominata Osservatorio Epidemiologico Ambientale (OEA) delle Marche, istituito con delibera della Giunta Regionale n. 1500 del 28/09/2009 con l’obiettivo della integrazione funzionale delle specifiche equipe provinciali/sovrazonali di operatori del SSR dedicate alla ricerca ed alla consulenza di epidemiologia ambientale sul territorio.
Il SEA/OEA è infine parte integrante della Rete Epidemiologica delle Marche (REM) quale Centro Regionale Specialistico – CERS (DGRM 447/2014).

Di cosa si occupa l'epidemiologia
Una gran parte della malattie umane sono attribuite all’esposizione a tossici negli ambienti lavorativi e di vita.

L’epidemiologia ambientale si propone di valutare e quantificare l’effetto di esposizioni ad agenti ambientali sulla frequenza e sulla distribuzione delle malattie nelle popolazioni.
In questo senso l’epidemiologia ambientale e la comunicazione del rischio ambientale rappresentano discipline in grado di rispondere alle istanze della popolazione ed alle necessità conoscitive dei decisori nella governance delle politiche ambientali.


ARPA Marche e l'Epidemiologia
L’attività del Servizio si sviluppa sulle diverse direttrici dell’impegno relativo agli obblighi istituzionali (pareri, consulenze agli enti della sanità e territoriali), della elaborazione statistica di dati e informazioni, della comunicazione e divulgazione di contenuti afferenti il rapporto ambiente/salute, della comunicazione e percezione del rischio, della realizzazione di studi epidemiologici interessanti particolari realtà del territorio.


| Consulta la pagina Esperienze/Documenti per leggere e scaricare le nostre pubblicazioni |
| Consulta la pagina Indice degli studi per effettuare la ricerca per comune e anno di pubblicazione |

A tutto ciò va sommato l’impegno per la redazione di pareri, le consulenze e le osservazioni richiesti da privati e istituzioni ed espressi in Tavoli Tecnici, Conferenze di Servizi, relazioni o risposte a singole istanze.
Tra questi si ricorda il supporto ai Dipartimenti di Prevenzione delle Aree Vaste dell’ASUR su problematiche locali prevalentemente di natura tossicologica ambientale e sul rischio ambientale e sanitario nell’ambito delle procedure di bonifica dei siti inquinati e di valutazioni di impatto nei procedimenti autorizzatori ambientali, e quelle ad amministrazioni pubbliche mediante programmazione e implementazione di indagini epidemiologiche descrittive e analitiche e di studi di tossicologia ambientale.
Non mancano, infine, le partecipazioni a progetti nazionali quali Epiair2, EpiAmbNet e, attualmente, RIAS (Rete Italiana Ambiente e Salute).

2018 schema epidemiologia

 

 

 

 

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.