testa2

Presenza di materiale biancastro in galleggiamento a 4 miglia dal litorale pesarese

In data 04/08/2018 è pervenuta al Dipartimento ARPAM di Pesaro segnalazione dalla Capitaneria di Porto di Pesaro circa la presenza, rilevata da satellite EMSA, di anomale scie di materiale biancastro in galleggiamento a circa 4,5 miglia dal litorale di Fano.

L’esito delle indagini microscopiche effettuate sui campioni prelevati da personale della Capitaneria in più punti a diversa distanza da riva hanno evidenziato che trattasi di  frammenti vegetali, presumibilmente di fanerogame marine cioè piante acquatiche che vivono abitualmente sui fondali sabbiosi adriatici dove formano vere e proprie praterie. Alcune specie, quali la Zostera noltii, sono molto comuni negli ambienti costieri litoranei, anche nella provincia di Pesaro. E’ ipotizzabile dunque che la loro presenza in massicce strie anche al largo sia l’esito dei eventi meteo marini che potrebbero aver strappato e riportato in superficie frammenti di lamine fogliarie di fanerogame, che danneggiati e non più fotosintetizzanti, assumono questo colore biancastro.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.