testa2

OZONO: superamenti 2017

In data 07.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 266 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 240 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.

In data 06.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 342 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 240 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.


In data 05.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 283 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 240 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.


In data 04.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 233 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.


In data 03.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 237 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.


In data 02.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 205 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.


In data 01.08.2017 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Ascoli Montemonaco si è registrata la concentrazione oraria di 197 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.


In data 22.06.2017 alle ore 15 nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di Macerata Collevario si è registrata la concentrazione oraria di 191 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria l’informazione.

Le altre 12 stazioni non hanno registrato superamenti “della soglia di informazione”, si ricorda comunque alla popolazione l’utilità di attenersi alle seguenti precauzioni: evitare che le persone più fragili, quali bambini, anziani, cardiopatici, persone affette da malattie respiratorie croniche, stiano a lungo all’aperto in particolare tra le ore 12 e le ore 16; inoltre che tutti evitino, nelle stesse ore, prolungati sforzi fisici all’aperto.
Si raccomanda una alimentazione leggera, ricca di verdura e frutta e di bere molto, ma non alcolici.
Ulteriori informazioni: report ozono anno 2016 bollettini giornalieri ozono anno 2017

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.