testa2

aggiornamento: Noctiluca scintillans

Continuano numerose segnalazioni al Dipartimento ARPAM di Pesaro e di Ancona, circa la presenza di anomala colorazione nelle acque di mare, nel tratto costiero compreso tra Pesaro e Ancona.

Le analisi effettuate sul campione prelevato dal personale dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Fano, in data 29.05.2017 in località Fosso Sejore, e consegnato ai laboratori ARPAM di Pesaro, hanno evidenziato che la colorazione arancione delle acque marine è imputabile al perdurare della fioritura di Noctiluca scintillans.
Noctiluca scintillans è una dinoflagellata eterotrofa, di dimensioni comprese tra 200 e 2000 µm che vive e si riproduce nelle acque marino-costiere. I blooms iniziano a verificarsi nei periodi primaverili, quando l'aumento delle temperature favorisce la crescita algale, per poi arrestarsi nel periodo più caldo estivo, per l'effetto inibente della lunga esposizione alla luce solare. Le fioriture conferiscono alle acque marine interessate, una colorazione arancione-ruggine di giorno, e blu bioluminescente di notte. La suggestiva bioluminescenza è data da una reazione enzimatica.
Il fenomeno è naturale e non presenta conseguenze dal punto di vista igienico-sanitario e sulla balneabilità delle acque.
Proseguono come da routine i controlli sulle acque di balneazione lungo tutta la costa pesarese, e non sono state evidenziate, nel corso degli ultimi campionamenti, non conformità o superamenti dei limiti di legge.
Le fioriture fitoplanctoniche, comunque, tipicamente si distribuiscono a “macchie” e vengono trasportate dalla corrente, pertanto presentano un’elevata variabilità spazio-temporale.
Nelle acque marine del litorale Marche Sud (prov. Fermo ed Ascoli Piceno) la comparsa della  microalga  Noctiluca  scintillans è stata comunque rilevata, nel mese di  marzo: a metà mese nelle acque del fermano ed a fine mese nel tratto costiero ascolano.
Tale presenza  si è evidenziata fino a metà maggio, attestandosi con uniformità su valori bassissimi pari a 40 cell/l, salvo un piccolo incremento intorno a 200 cell/l ad inizio maggio.
Non sono tuttavia pervenute ai Dipartimenti Arpam di Fermo ed Ascoli Piceno segnalazioni di fenomeni ad essa correlati di colorazioni anomale.

I dipartimenti provinciali ARPAM proseguiranno con i monitoraggi e con il conseguente aggiornamento.

Senza titolo 12  Senza titolo 11  noctiluca notte

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.