Lunedì, 14 Gennaio 2013 16:04

Area AERCA

L’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale Falconara e bassa valle dell’Esino (AERCA) viene individuata dalla Regione Marche con Delibera Amministrativa del Consiglio Regionale n. 305/00 a cui hanno fatto seguito legge regionale n. 6 del 6/4/2004, legge regionale n. 21 del 12/10/2004 e Piano di Risanamento dell’AERCA con Delibera del Consiglio regionale n. 172/2005.
Essa comprende circa 85 Km2 di territorio su cui insistono i comuni di Ancona, Falconara Marittima, Montemarciano, Chiaravalle, Camerata Picena, Agugliano, Jesi, Monte San Vito e Monsano a cui si aggiunge un’area di circa 53 km2 di mare.
Il Sito d’Interesse Nazionale di “Falconara Marittima” ricade all’interno dell’AERCA.


L’area mostra delle fragilità ambientali connesse a diversi fattori che la caratterizzano, come la presenza di fenomeni di instabilità della zona collinare esposta verso il mare, una forte densità abitativa su tutta la linea litoranea e la presenza di aree soggette a fenomeni di esondazioni ed inondazioni legati allo stato del fiume Esino ed i suoi affluenti.
Accanto a tali problematiche di carattere morfologico insistono in tale territorio criticità correlate alla presenza di insediamenti produttivi e commerciali che concorrono ad accrescere le pressioni ambientali.

Letto 4416 volte Ultima modifica il Giovedì, 07 Febbraio 2013 08:14
Altro in questa categoria: « Cartografia Siti di interesse nazionale »

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.