testa2

Struttura Arpa Marche (12)

Mercoledì, 22 Maggio 2013 10:46

Avvisi importanti

CONTRATTI PUBBLICI DI LAVORI, SERVIZI E FORNITURE NEI SETTORI SPECIALI
L’ARPAM non è soggetto operante nei settori speciali di cui alla Parte III del D.Lgs. 163/2006 e s.m.i.

AVVISO A TUTTI I FORNITORI

A seguito dell'entrata in vigore della Legge 6 luglio 2012, n. 94 "Disposizioni urgenti per la razionalizzazione della spesa pubblica" e della Legge 7 agosto 2012, n. 135 "Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95 recante disposizioni urgenti per la revisione della spesa pubblica con invarianza dei servizi ai cittadini" è stato introdotto l'obbligo per tutte le pubbliche amministrazioni, per gli acquisti di beni e servizi, di fare ricorso al Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione (MEPA), istituito da Consip S.p.A.
Si invitano, pertanto, tutti i fornitori di ARPAM, qualora non lo avessero già fatto, ad iscriversi al MEPA, all'indirizzo www.acquistinretepa.it.

Il Dirigente Provveditorato Economato Tecnico Dr. Flavio Baiocchi

Ultima modifica il Lunedì, 20 Marzo 2017 07:49
Giovedì, 29 Novembre 2012 07:50

Affari generali e legali

Scritto da

L’attività è caratterizzata dal il presidio di tematiche amministrative e giuridiche di interesse sia per la Direzione Generale sia per i Dipartimenti. A titolo esemplificativo, si segnala la consistente attività di atti mediante i quali ARPAM instaura rapporti con altri Enti pubblici o soggetti privati (convenzioni, accordi di programma,…).
Nello specifico, le attività che verranno realizzate in maniera continuativa dall’Ufficio Legale, Contratti e Convenzioni saranno arricchite da nuovi obiettivi connessi alla rivisitazione della struttura organizzativa.
Presidio attività relative a Protocolli d’Intesa e Convenzioni:
Supporto all’interpretazione della normativa amministrativa e ambientale
Gestione del contenzioso
Estensione ad ARPAM del sistema informativo regionale Attiweb e gestione dell’Albo Pretorio on-line
Gestione delle coperture assicurative
Recupero crediti

AFFARI GENERALI E LEGALI
tel 071.2132727
dott.ssa Anna Vinciguerra
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
RECUPERO CREDITI
tel 071.2132761
rag. Paola Carpera
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Questi sono gli indirizzi di Posta Elettronica Certificata attivi in tutta la struttura Arpam. Come prevede il nuovo CAD, Codice dell'amministrazione Digitale (D.L n. 235/2010), gli indirizzi email certificati hanno piena validità giuridica e permettono di dialogare con le PA e con i cittadini. Per ulteriori informazioni consultare il sito www.emarche.it della Regione Marche.

L'ARPAM, in base alla legge regionale istitutiva n.60/97, esercita funzioni tecniche e scientifiche per vigilanza e controlli ambientali, eroga prestazioni laboratoristiche ambientali e di sanità pubblica; esplica attività di promozione culturale della tutela ambientale, in un'ottica di sviluppo sostenibile, elabora dati ed informazioni relativi alla conoscenza sullo stato dell'ambiente; elabora, verifica e promuove programmi di divulgazione, formazione tecnico-scientifica, educazione ed aggiornamento professionale in materia ambientale.

ATTIVITÀ DI FORMAZIONE AMBIENTALE PROMOSSA DALL'ARPAM

Gli interventi formativi sono stati promossi ed organizzati dall'Agenzia già a decorrere dall'anno 2000. L'attenzione si è rivolta sia al personale interno che all'esterno.
L'organizzazione ARPAM si avvale del contributo dei soggetti che rappresentano il livello istituzionale e tecnico di conoscenza scientifica, interni ed esterni (Ministero dell'Ambiente e Tutela del Territorio, Ministero della Salute, ISPRA, Sistema delle Agenzie Ambientali - ARPA/APPA, Istituto Superiore di Sanità, Università, Regione Marche, ASUR Marche e Aree Vaste, Ordini Professionali, ecc.).

  • Corsi e seminari seguono la linea operativa tendente a sviluppare un sistema formativo integrato in materia ambientale, orientato verso la qualità, la sicurezza e lo sviluppo sostenibile.
  • Esperti agenziali collaborano per la formazione mirata per le specifiche esigenze di Enti/Aziende/Associazioni di categoria/Istituzioni scolastiche/Educatori; oltre che per eventi formativi E.C.M. orientati alla promozione della qualità della vita, della qualità e sicurezza nell'ambiente di vita e di lavoro; al miglioramento dell'interazione tra salute ed ambiente, tra salute ed alimentazione; alla gestione del rischio biologico, chimico, fisico, con riferimento alle norme di sicurezza.
  • Stage/tirocini: ogni anno, compatibilmente con le attività agenziali, l'ARPAM ospita presso le proprie strutture operative stagiaires/tirocinanti, che vengono seguiti da Tutor agenziale (L.196/97, D.M.142/98).


L'Unità Operativa "Qualità, Formazione ed Educazione Ambientale", che opera in staff alla Direzione Tecnico Scientifica, è impegnata nell'attuazione del Sistema Qualità e nell'organizzazione, coordinamento e gestione delle attività formative, informative ed educative in ambito ambientale e in materia di sicurezza. 

Lunedì, 16 Luglio 2012 10:06

Direzione Generale

Scritto da

Ufficio Sede Centrale

Via Ruggeri, 5 - 60131 Ancona
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direttore Generale

Dott. Giancarlo Marchetti
tel. 071.2132722 - fax 071.2132740
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direttore Amministrativo

Dott. Milco Coacci
tel. 071.2132722 - fax 071.2132740
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Direttore Tecnico - Scientifico

Dott. Stefano Orilisi
tel. 071.2132721 - fax 071.2132780
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Segreteria/Protocollo

fax 071.2132740
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Cinzia Cesaroni - tel. 071.2132747
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Claudia Zampini - tel. 071/2132720
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Antonella Badaloni - tel. 071/2132774
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile Regionale Garanzia Qualità

Dott.ssa Patrizia Ammazzalorso - tel. 0721/3999727 - 071/2132737
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Responsabile per la Prevenzione della Corruzione e per la Trasparenza

Dott.ssa Patrizia Ammazzalorso - tel. 0721/3999727 - 071/2132737
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Unità Operativa Qualità - Formazione del personale - Ed. Ambientale

Ufficio Comunicazione - Informazione - U.R.P.

tel. 071/2132733 - fax. 071/2132740

Servizio Prevenzione e Protezione

Responsabile Dott. Sandro Cangiotti - tel. 02/76022371

Direzione Tecnico Scientifica

Dott.ssa Miriam Sileno - Tel. 071/2132753
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Federica Allegrezza - tel. 071/21732736
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Geom. Massimo Marcelli Flori - tel 071/2132733
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott. Antonio Vito Leone - tel. 071/2132730
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Debora Mancaniello - tel. 071/2132732
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Personale

fax 071/2132776
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Mariella Scataglini - tel. 071/2132724
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Viviana Venturini - tel. 071/2132771
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Beatrice Paparelli - tel. 071/2132739
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Michela Longarini - tel. 071/2132738
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Provveditorato Economato e Tecnico ed attività informatiche

fax 071/2132770
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dirigente Dott. Flavio Baiocchi - tel. 071/2132729
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Paola Carpera - tel. 071/2132761
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig. Oddone Moffa - tel. 071/2132762
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Clelia Di Meo - tel. 071/2132764
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Patrizia Picchio - tel. 071/2132760
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Antonella Mazzoni - tel. 071/2132741
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Mariella Malaguti - tel. 071/2132748
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Alessia Manzotti - tel. 071/2132794
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig. Cristiano Carloni - tel. 071/2132763
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Tecnico

fax 071/2132701
Geom. Gabriele Granarelli - tel. 071/2132765
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Uffico Ragioneria Bilancio

Sig.ra Stefania Tonucci - tel. 071/2132767
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig. Marco Marinelli - tel. 071/2132768
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Dott.ssa Nicoletta Polenti 071/2132752
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sig.ra Elisabetta Loretani - tel. 071/2132766
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Controllo di Gestione

Dott.ssa Paola Marini - tel. 071/2132726
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ufficio Affari generali e Legali

Dott.ssa Anna Vinciguerra - tel. 071/2132737
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

DIPARTIMENTI PROVINCIALI

Dipartimento Provinciale ARPAM di Ancona

Viale C. Colombo, 106 - 60127 Ancona
Direttore dott. Stefano Orilisi
tel. 071/28732403
tel. 071/28732720
tel. 071/28732743
fax 071/28732789
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dipartimento Provinciale ARPAM di Ascoli Piceno

Via della Repubblica, 34 - 63100 Ascoli Piceno
Direttore Ing. Fabrizio Martelli
tel. 0736/2238220
Segreteria tel. 0736/22381
fax 0736/2238200
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dipartimento Provinciale ARPAM di Macerata

Via Federico II, 41 - loc. Villa Potenza - 62010 Macerata
Direttore Dott. Tristano Leoni
tel. 0733/2933773
Segreteria tel. 0733/2933720
fax 0733/2933721
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dipartimento Provinciale ARPAM di Pesaro

Via Barsanti, 8 - 61122 Pesaro
Direttore Dott.ssa Patrizia Ammazzalorso
tel. 0721/3999714
Segreteria tel. 0721/3999716
fax 0721/3999710
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Dipartimento Provinciale ARPAM di Fermo

C.da Campiglione, 20 - 63900 Fermo
Direttore Dott. Massimo Marcheggiani
tel. 0734/6089472
fax 0734/6089473
PEC: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
e-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PRONTA DISPONIBILITA'

Dipartimento di Ancona:

335/7860047
335/7860048
320/4361829

Dipartimento di Ascoli Piceno:

335/7860049
335/7860050
335/1336884

Dipartimento di Macerata:

335/7860051
335/7860052
335/1336885

Dipartimento di Pesaro:

335/7860053
335/7860054
335/1336886

Venerdì, 13 Luglio 2012 20:47

Comitato Unico di Garanzia

Scritto da

Il Comitato Unico di Garanzia per le pari opportunità, la valorizzazione del benessere di chi lavora e contro le discriminazioni (CUG) è stato costituito dall'ARPAM in ottemperanza alla normativa vigente (riferimento Legge 183/2010 art. 21), con determina n.7 DG del 30.01.2018.
I componenti del CUG sono: Ammazzalorso Patrizia, Simeoni Thomas Valerio, Venturini Viviana, Trobiani Nadia, Marinangeli Maria Desireè, Loretani Elisabetta, con il medesimo atto si è proceduto a nominare Presidente del Comitato Unico di Garanzia la dott.ssa Ammazzalorso Patrizia.
Il CUG sostituisce, unificandone le competenze, i precedenti "Comitato per le pari opportunità" e il "Comitato sul fenomeno del mobbing".
Il Comitato ha composizione paritetica ed è formato da componenti di nomina sindacale e di un pari numero di rappresentanti dell'amministrazione.
La finalità del CUG è quella di garantire, nell'ambito dell'Agenzia, un ambiente di lavoro improntato al benessere organizzativo, contrastare ogni forma di violenza morale o psichica, assicurare la formazione e lo sviluppo professionale dei dipendenti, garantire pari opportunità alle lavoratrici e ai lavoratori e contrastare ogni forma di discriminazione.
Scarica le Linee guida sulle modalità di funzionamento dei "Comitati Unici di Garanzia"
Scarica il piano triennale delle azioni positive ARPAM 2018-2020
Scarica il regolamento


DALL'ARCHIVIO NEWS:

1° CONGRESSO RETE CUG AMBIENTE
i Comitati Unici di Garanzia, un’opportunità di crescita nel Sistema Nazionale Protezione dell’Ambiente

ANCONA - martedì 14 ottobre 2014
Regione Marche Sala Li Madou, Via Gentile da Fabriano 2/4

La Rete CUG Ambiente, presente in ISPRA ed in diverse Agenzie Ambientali, propone una giornata di approfondimento e confronto su pari opportunità, benessere di chi lavora e contrasto alle discriminazioni. Il Congresso intende affrontare la multidisciplinarietà dei temi di competenza dei CUG - Comitati Unici di Garanzia, fare una panoramica delle esperienze maturate, all’interno ed all’esterno del Sistema Nazionale Protezione Ambientale (SNPA), sottolineando l’importanza della semplificazione e razionalizzazione ottenuta anche mediante l’unificazione delle competenze dei precedenti Organismi, cui consegue un aumento di incisività ed efficacia dell’azione. Il legislatore, con Legge n.183/2010 (art.21), attraverso l’introduzione di un unico organismo paritetico - composto da rappresentanti dell’amministrazione e delle organizzazioni sindacali, che tenga conto delle caratteristiche della singola istituzione pubblica e delle necessità dei lavoratori e delle lavoratrici - ha implicitamente richiesto una rivisitazione interna dell’organizzazione del lavoro, finalizzata ad una maggiore produttività, una migliore cura della cosa pubblica e ad un cambiamento culturale. E’ in quest’ottica, dunque, che i CUG costituiscono un valore aggiunto ed un’opportunità di crescita per il SNPA, favorendo l’ottimizzazione del lavoro e l’efficienza delle prestazioni, all’interno di un clima organizzativo caratterizzato dal rispetto dei principi di parità e dalla semplificazione organizzativa, con la riduzione dei costi indiretti di gestione.

MANIFESTO PROGRAMMA
poster congresso CUG. ico programma ico

Risultati 2° monitoraggio delle Linee d’indirizzo per sviluppare azioni in tema di pari opportunità, benessere lavorativo e contrasto alle discriminazioni - monitoraggio della Rete CUG Ambiente - Silvia Brini ISPRA
Benessere organizzativo: possibili strategie e modello comune d’indagine a cura del Gruppo di Lavoro della Rete CUG Ambiente - Maria Rosa Caporali Coordinatrice gruppo, ARPA Lombardia, Marco Matera Arpa Liguria, Laura Rapaccini Arpa Lazio
Azioni di conciliazione e buona prassi per il telelavoro e l’orario flessibile” a cura del Gruppo di Lavoro della Rete CUG Ambiente - Bona Griselli Coordinatrice gruppo, ARPA Piemonte, Rosa Mottola Arpa Piemonte, Daniela Raffaelli Arpa Emilia-Romagna
Consigliere/a di Fiducia e Codice di Condotta: stato dell'arte e buone prassi - Tina Mongelli ARPA Puglia

Benessere organizzativo, pari opportunità e miglioramento della performance delle Organizzazioni Pubbliche - Luca Marchesi ARPA Lombardia
Azioni di conciliazione e buona prassi per il telelavoro e l’orario flessibile. Il telelavoro in Arpa Emilia-­Romagna - Daniela Raffaelli vice presidente Cug, Francesco Apruzzese presidente Cug Arpa Emilia-­Romagna
La storia, il contesto, l'attività e la prospettiva della Rete CUG Ambiente - Mariarosa Caporali Presidente Rete CUG Ambiente
la Consigliera di Parità CUG risorsa strategica nelle PA il Benessere Organizzativo - Paola Petrucci Consigliera di Parità per la Regione Marche

Venerdì, 13 Luglio 2012 20:40

Responsabilità ed Autorità

RESPONSABILITÀ ED AUTORITÀ’

Direzione Generale

I ruoli e le responsabilità della Direzione e del Responsabile Garanzia Qualità sono di seguito riportati: 

Direttore Generale

Il Direttore Generale è il legale rappresentante dell’ ARPAM ed è responsabile della realizzazione dei compiti istituzionali della stessa in coerenza con gli obiettivi fissati dalla Giunta Regione Marche, nonché della corretta gestione delle risorse ed è titolare di tutti i poteri gestionali di ordinaria e straordinaria amministrazione dell'ARPAM ed è responsabile della sede primaria del laboratorio multisito. In particolare, il Direttore Generale assicura:

a)      la direzione ed il coordinamento della struttura centrale e delle articolazioni periferiche;
b)    la predisposizione e l’adozione del programma annuale e triennale di attività, del bilancio di previsione annuale e triennale, i conti consuntivi e i regolamenti;
c)    l’assegnazione delle dotazioni finanziarie, sulla base del programma annuale, alla struttura centrale e a quelle periferiche, nonché la verifica del loro utilizzo;
d)    la redazione di una relazione annuale sull’attività svolta e sui risultati conseguiti;
e)    la verifica della qualità dei servizi prestati dall' ARPAM;
f)     elabora una dichiarazione della politica della qualità che documenta gli obiettivi generali relativamente al Sistema Gestione Qualità ARPAM;
g)    effettua periodicamente il  “Riesame del Sistema Qualità” di Direzione valutando lo stato del Sistema Gestione Qualità emerso dai riesami dei Dipartimenti per verificare il mantenimento continuo dell’efficacia del Sistema Qualità ARPAM ed introdurre i necessari cambiamenti e/o miglioramenti.
h)    è titolare della funzione deliberativa, tramite la quale conferisce efficacia e validità giuridica agli atti di gestione dell'ARPAM;
i)      individua, al fine di semplificare l'attività amministrativa degli uffici, determinati dirigenti abilitati, attraverso propri atti dispositivi, a provvedere direttamente su determinati e circoscritti oggetti di limitata rilevanza istituzionale;
j)      determina, attraverso l'individuazione di piani a medio termine e tramite la predisposizione del programma annuale di attività, gli indirizzi strategici finalizzati al raggiungimento degli obiettivi generali di prevenzione, protezione e controllo ambientale fissati dalla Regione Marche;
k)    promuove presso l'opinione pubblica l'immagine e l'identità dell'ARPAM, curando di diffonderne la massima conoscenza delle finalità istituzionali e dei risultati conseguiti nella gestione;
l)      mantiene costanti rapporti con le istituzioni pubbliche, con le associazioni di categoria e con gli enti portatori di interessi collettivi, nel rispetto delle diverse attribuzioni;
m)  promuove, coordinando i Servizi a ciò preposti, un costante miglioramento qualitativo e la razionalizzazione dei processi organizzativi di tutte le strutture presenti in ARPAM, perseguendo, tra l'altro, la massima integrazione tra le varie strutture sia centrali che periferiche;
n)    predispone gli strumenti operativi per consentire una costante diffusione, all'interno dell'ARPAM, delle innovazioni tecnico-scientifiche;
o)    organizza, ai sensi del Decreto Legislativo n. 81/2008 e successive modifiche ed integrazioni, il Servizio di Prevenzione e Protezione;
p)    definisce la struttura organizzativa dell' ARPAM e nomina i relativi responsabili;
q)    provvede, al fine di garantire l'attuazione dei compiti e delle funzioni riservate alla struttura centrale ARPAM, alla costituzione di uffici dirigenziali ed alla nomina dei rispettivi responsabili;
r)     nomina i Direttori dei Dipartimenti Provinciali, dei Responsabili dei Servizi Tecnici e dei Servizi Territoriali, delle U.O. e delle Strutture Tematiche che verranno appositamente individuate;
s)    istituisce un apposito servizio di controllo interno per la valutazione dei dirigenti e per l’attività di verifica e controllo dell’azione amministrativa.
t)     Approva il Manuale Sistema Gestione Qualità, le Procedure Gestionali ed ogni altro documento prescrittivo comune alle sedi.

Direttore Tecnico-scientifico

a)     collabora con il Direttore Generale alla predisposizione del programma annuale di attività; sovrintende all'attuazione tecnico‑operativa del programma annuale di attività, coordinando le attività svolte presso i Dipartimenti e la struttura centrale;
b)     è responsabile della conduzione di tutti i progetti tecnico‑scientifici con valenza regionale o interprovinciale e dell’assegnazione e approvazione di quelli provinciali, coordinando le strutture e le risorse assegnate attraverso sistemi di project management;
c)     assume obiettivi e sviluppa piani, iniziative e programmi volti alla promozione di ARPAM in campo tecnico‑scientifico;
d)     istituisce le appropriate modalità di relazione tra i Dipartimenti Provinciali ed i relativi Servizi Tecnici e Territoriali, nonché le U.O. dei Dipartimenti stessi e i Servizi Tematici centrali, curandone il coordinamento;
e)     individua gli standards qualitativi da rispettare nell'erogazione dei servizi gestiti da ARPAM;
f)      assume la direzione scientifica delle iniziative di ricerca e studio sull'ambiente che ARPAM voglia  intraprendere, ed è anche responsabile di mantenere stretti rapporti con il mondo scientifico ed accademico e di garantire la presenza dell' ARPAM in simposi ed altre manifestazioni;
g)     persegue obiettivi di sviluppo delle competenze tecnico‑scientifiche dell'ARPAM, partecipando alle politiche generali di gestione delle risorse umane con specifici piani di aggiornamento e formazione professionale;
h)     partecipa al “Riesame del Sistema Gestione Qualità” della Direzione. 

Direttore Amministrativo

a)    assicura la gestione economico‑finanziaria dell'ARPAM nell’ambito della pianificazione strategica predisposta dal Direttore Generale, alla quale partecipa con proposte e valutazioni;
b)    sovrintende alle attività preparatorie relative ai bilanci annuali e pluriennali di ARPAM, fermo restando la competenza del Direttore Generale a deliberare in materia;
c)    predispone tutte le attività amministrative di carattere contabile necessarie alla gestione dell'ARPAM;
d)    garantisce e assicura la regolarità degli atti amministrativi e dei contratti attivi e passivi, curando la loro uniformità con le disposizioni normative vigenti in materia;
e)    è responsabile delle politiche di sviluppo delle risorse umane e della gestione complessiva del personale e controlla, al fine di verificarne la congruità economica, l'affidamento di consulenze, collaborazioni, borse di studio ed incarichi professionali;
f)     segue le relazioni con le rappresentanze sindacali, nei cui confronti elabora strategie di supporto alle decisioni prese in materia dal Direttore Generale;
g)    sovrintende ai rapporti con i fornitori ed i clienti dei servizi erogati dall'ARPAM, per quanto riguarda l'aspetto economico‑contabile;
h)   partecipa al “Riesame del Sistema Gestione Qualità” della Direzione
i)    approva il Manuale Sistema Gestione Qualità, le procedure gestionali e ogni altro documento prescrittivo comune alle Sedi, in caso di assenza del Direttore Generale
j)   ricopre l'incarico di "Responsabile della Prevenzione della corruzione" - ai sensi della L.190/2012 - e di "Responsabile per la Trasparenza" - ai sensi del D.Lgs. 33/2013.

Responsabile Garanzia Qualità

a)    è il rappresentante della Direzione, relativamente al Sistema Gestione Qualità, presso le strutture organizzative e tecniche dell’ARPAM. Assicura il necessario supporto specialistico alla Direzione Generale ed ai Dipartimenti Provinciali  per la definizione delle iniziative richieste per il conseguimento degli obiettivi derivanti dalla politica della Qualità stabilita dal Direttore Generale e per il mantenimento del Sistema Gestione Qualità dell’ ARPAM conforme alle prescrizioni della normativa vigente e di ACCREDIA fornendo gli strumenti conoscitivi e gli interventi formativi necessari;
b)    assicura l’esecuzione degli audit interni (VII)  tramite la gestione del programma annuale previsto e a tal fine coordina l’attività dei Referenti Qualità dei Dipartimenti Provinciali e del RUO Qualità della sede centrale; 
c)    fornisce il necessario supporto per quanto riguarda tutte le pratiche gestionali e operative del S.G.Q.;
d)    riferisce ai Direttori sull’ andamento del Sistema Gestione Qualità al fine di consentirne il riesame e il miglioramento;
e)    mantiene i contatti con le strutture esterne (organismo di accreditamento, istituti di certificazione, clienti, organismi di riconoscimento e riferimento, etc) e riferisce, anche durante i sopralluoghi, ad essi sugli aspetti riguardanti il Sistema Qualità;
f)     collabora con l’UEP per la qualificazione dei fornitori e l’aggiornamento dell’elenco  dei fornitori qualificati; 
g)    assiste i Responsabili di Servizio nella predisposizione ed attuazione delle azioni correttive per l’eliminazione delle non conformità;
h)    promuove, presso i Direttori,  azioni di miglioramento del Sistema Gestione Qualità anche mediante l’elaborazione di indicatori di qualità;
i)      assicura la verifica delle procedure gestionali;
j)      cura la preparazione, l’aggiornamento e la distribuzione del Manuale del Sistema Qualità e delle procedure gestionali;
k)    collabora con DG  nel Riesame del Sistema Gestione Qualità di Direzione Generale;
l)      verifica la corretta gestione dei  campioni di riferimento per quanto attiene alla loro validità ed alla loro corretta localizzazione, ad opera di RQ. 

I principali ruoli e responsabilità dei Dipartimenti Provinciali sono di seguito riportati:

Direttore del Dipartimento

Il Direttore di Dipartimento è il responsabile della sede secondaria di competenza, del laboratorio multisito. Esercita autonomia decisionale e operativa nell’ambito delle direttive ricevute dalla Direzione Generale ed ha  cura di salvaguardare l’autonomia tecnica dei dirigenti dei Servizi in cui si articola il dipartimento e di assicurare la corretta gestione delle risorse a disposizione; inoltre:

a)    risponde dell’assetto organizzativo della struttura, con la migliore efficienza ed  in coerenza con la natura e l’entità delle attività da svolgere per il raggiungimento degli obiettivi;
b)    assicura la collegialità, l’unicità e la trasparenza dei processi decisionali;
c)    assicura il coordinamento dei Dirigenti dei Servizi in una logica di integrazione, pluridisciplinarietà e corretta suddivisione del lavoro;
d)    assicura attraverso il coordinamento e la collaborazione, la esecuzione dei piani o programmi stabiliti dalla DG per il conseguimento degli obiettivi regionali o provinciali in campo ambientale;
e)    assicura, su proposta del Comitato di Dipartimento, la predisposizione di proposte alla DG per la formazione o altre specifiche  iniziative mirate all’aggiornamento tecnico-scientifico e alla promozione culturale delle risorse professionali nell’obbiettivo di mantenere e sviluppare la qualità professionale, la motivazione, la managerialità;
f)     ripartisce il budget affidato dalla DG, in coerenza con gli obiettivi aziendali e  nel rispetto dei vincoli di budget, tra i vari dirigenti dei Servizi che ne assicurano la gestione, ferma restando la responsabilità del Direttore del Dipartimento;
g)    applica, anche sulla base di quanto stabilito dal Direttore Generale dell’ARPAM, la Politica della Qualità e fornisce i mezzi e le risorse per la sua attuazione, nei limiti del budget negoziato con la Direzione Generale;
h)    riesamina periodicamente l’adeguatezza e l’efficienza del Sistema Gestione Qualità, attraverso il Riesame del Dipartimento;
i)      autorizza il rilascio dei rapporti di prova;
j)      redige periodicamente le statistiche di Dipartimento e, almeno a cadenza annuale presenta la relazione d’esercizio del Dipartimento, nell’ambito della quale descrive il più oggettivamente possibile lo stato delle attività, i termini di loro adeguatezza, di costo, di produttività e di efficienza;
k)    istituisce i gruppi di lavoro costituiti da operatori di diversi Servizi;
l)      verifica l’andamento degli obiettivi fissati nel riesame del S.G.Q. del Dipartimento.
m)   ricopre l'incarico di "Referente per la corruzione" e coadiuva il Responsabile della Prevenzione della corruzione, con attività propositiva e di controllo.

Responsabile del Servizio

a)    garantisce la gestione unitaria delle prestazioni in rapporto alla domanda espressa, ai bisogni stimati e al mandato istituzionale, tramite l’integrazione professionale e operativa delle diverse U.O.;
b)    propone al Direttore del Dipartimento la configurazione organizzativa del Servizio e la individuazione degli ambiti di responsabilità delle UO;
c)    risponde  al Direttore del Dipartimento della gestione delle risorse e dei compiti assegnati, assicurandone la miglior efficienza allocativa in coerenza con la natura e l’entità che gli stessi sono chiamati a garantire per il raggiungimento degli obiettivi;
d)    garantisce il continuo adeguamento quali-quantitativo delle prestazioni offerte,  proponendo le modalità di organizzazione e di interazione fra le proprie UO, in una logica di efficacia ed efficienza;
e)    garantisce la piena integrazione tra le risorse umane affidate ed il lavoro da svolgere, assicurando il coordinamento ed il carico di lavoro delle UO;
f)     assicura l’adozione e la diffusione di un processo decisionale interno orientato alla soluzione dei problemi ispirato ai valori di etica professionale, di coinvolgimento e considerazione degli operatori che a vario titolo intervengono nel processo di produzione;
g)    assicura la collegialità e la collaborazione, attraverso la partecipazione all’attività di programmazione con i Dirigenti dei Dipartimenti di Prevenzione delle A.V. dell'ASUR;
h)    propone il programma annuale per l’aggiornamento e la formazione del personale del Servizio, nell’obiettivo di svilupparne la qualità professionale e la motivazione;
i)      assicura i dati correnti necessari al controllo di gestione ed al Sistema informativo regionale  ambientale (SIRA);
j)      contribuisce al miglioramento della qualità tramite il costante monitoraggio dei processi operativi, la valutazione dei risultati ed il confronto con l’utenza;
k)    redige mensilmente le statistiche del Servizio;
l)      gestisce eventuali budget assegnati dal Direttore del Dipartimento;
m)  partecipa al riesame del SGQ del Dipartimento;
n)    coordina le attività di messa a punto e validazione dei metodi e procedure di prova e ne assicura il corretto utilizzo ed applicazione;
o)    assicura  che il personale comprenda ed applichi le procedure operative e gestionali;
p)    assicura il rispetto da parte del personale delle prescrizioni in materia di sicurezza;
q)    garantisce  l’attuazione dei piani di manutenzione e tarature delle apparecchiature e sistemi di prova e misura assicurando la gestione controllata dei materiali di riferimento, per quanto di competenza;
r)     approva i rapporti di prova del Servizio, precedentemente controllati dal responsabile di unità operativa per coerenza dei dati legati alle materie di propria competenza  e ne autorizza la trasmissione a DD per l’emissione;
s)    firma lettere d’accompagno e/o relazioni che contengono giudizi di conformità, pareri, interpretazioni relativi ai risultati di prova diversi dalle dichiarazioni di conformità, a chiarimento del cliente.

Responsabile di Unità Operativa

a)    organizza ed è responsabile dei metodi e dei parametri scelti e dei risultati analitici eseguiti direttamente o dal personale dell’ U.O.;
b)    organizza l’espletamento del lavoro valutando le richieste pervenute e distribuendo l’attività fra il personale dell’ U.O.;
c)    propone le iniziative di formazione e aggiornamento;
d)    garantisce l’informazione al personale delle direttive ricevute, nonché la partecipazione del suddetto personale alla costruzione dei processi decisionali;
e)    assicura il corretto utilizzo ed applicazione delle procedure e metodi di prova;
f)     verifica i documenti di registrazione delle prove  di propria competenza  prima della preparazione del Rapporto di prova;
g)    firma i rapporti di prova, per la parte di propria competenza, dopo avere verificato la coerenza dei dati riportati sui  documenti di registrazione delle  prove  con quanto riportato nel rapporto di prova stesso.  

Referente Qualità Dipartimentale

a)    garantisce il collegamento tra RGQ ed  il Dipartimento Provinciale, relativamente al SGQ;
b)    assiste i Responsabili di Servizio  nell’applicazione delle procedure e disposizioni date  da RGQ relativamente al SGQ e ne sorveglia l’applicazione;
c)    verifica la congruenza della documentazione relativa alle modalità operative svolte all’interno del Dipartimento con le normative applicabili in materia di qualità, secondo le direttive impartite da RGQ;
d)    raccoglie le segnalazioni delle NC, contribuendo alla loro risoluzione assieme agli RS di interesse;
e)    gestisce le statistiche per la valutazione dell’efficacia ed adeguatezza del Sistema Gestione Qualità del dipartimento;
f)     riferisce a RGQ ed a DD, ciascuno per la parte di competenza,  sull’andamento del Sistema Gestione Qualità al fine di consentirne il riesame e il miglioramento;
g)    partecipa al riesame del Sistema Gestione Qualità di Dipartimento;
h)    provvede alla  corretta gestione dei campioni di riferimento all’interno del Dipartimento,  per quanto attiene alla loro validità ed alla loro corretta localizzazione.

Venerdì, 13 Luglio 2012 19:53

Organizzazione funzionale

Scritto da

L'organizzazione funzionale dell'ARPAM è rappresentata schematicamente nel seguente organigramma*(Vedi allegato in fondo alla pagina).

DIREZIONE GENERALE

La Direzione Generale dell'ARPAM ha sede in Ancona, ed è costituita da Uffici Amministrativi e funzioni tematiche in staff.
Esercita funzioni connesse a: gestione del personale, coordinamento tecnico-scientifico delle attività, formazione e aggiornamento professionale, ogni altra attività di carattere unitario.
La struttura amministrativa centrale prevede l'organizzazione dei classici uffici indispensabili alla gestione dell'Agenzia (Personale, Bilancio, Provveditorato-Economato-Tecnico, patrimonio ed informatico) oltre a quelli di staff (Segreteria, Legale, Controllo di Gestione, Qualità, Sicurezza,  CED e Comunicazione-Informazione).
La struttura centrale comprende anche alcune nuove competenze tecniche di carattere non analitico e/o ispettivo che non vengono esercitate direttamente nei Dipartimenti Provinciali e sono attività di coordinamento tecnico-scientifico delle attività dipartimentali, di competenza del Direttore Tecnico-scientifico.

DIPARTIMENTO PROVINCIALE

Il Dipartimento Provinciale è previsto dall'art. 10 della legge regionale istitutiva dell' ARPAM.
Ogni Dipartimento Provinciale è una struttura unitaria diretta da un Direttore nominato dal Direttore Generale.
Il Dipartimento Provinciale, per la realizzazione dei programmi di competenza, gode di autonomia gestionale nei limiti delle direttive e delle risorse assegnate dal Direttore Generale e può essere incaricato a svolgere compiti ben determinati a livello interprovinciale o regionale.
E' suddiviso in Servizi territoriali e tecnici, articolati in Unità Operative.
Presso ogni Dipartimento è attivo un servizio di pronta disponibilità.
All'interno del Dipartimento possono essere costituiti gruppi di lavoro al fine di soddisfare le finalità di studio e l'approfondimenro di tematiche che richiedono l'apporto di Servizi diversi.
Il Direttore Tecnico-scientifico ha istituito gruppi di lavoro interdipartimentali per la risoluzione di problemi a valenza regionale.

Venerdì, 13 Luglio 2012 19:43

Campi di attività dei Dipartimenti ARPAM

Scritto da

L’ARPAM esercita le seguenti funzioni, specificatamente previste nel regolamento ARPAM:

-         controlli periodici su acqua potabile e da potabilizzare o potabilizzata;
-          controlli periodici sulle acque minerali in studio o già riconosciute ed autorizzate dalla Regione;
-         controlli sui corsi d’acqua;
-          controlli delle acque delle piscine, della balneazione e dello stato di eutrofizzazione nel mare e dei dragaggi dei porti; classificazione delle acque ai fini della molluschicoltura;
-          controlli e vigilanza sulle acque di scarico, attraverso programmi concordati con la Provincia;
-          supporto tecnico e specialistico alla Regione ed alla Provincia per il controllo e la gestione dei rifiuti, fanghi, terreni e delle discariche;
-          analisi dei campioni di alimenti, bevande e contenitori per alimenti, in base a quanto affidato dalla Regione Marche;
-          analisi di mangimi o sostanze industriali, cosmetiche, medicinali e stupefacenti, secondo convenzioni apposite;
-          produzione di dati per il sistema informativo regionale (SIRA) attraverso la rete informatica interna dell’Agenzia che confluisce presso la struttura centrale;
-          supporto scientifico per l’educazione e l’aggiornamento ambientale e la formazione professionale;
-          controllo dell’inquinamento atmosferico di origine industriale e urbana;
-          misure e controlli sulla radioattività ambientale e sui campi elettromagnetici, sul microclima e sull’acustica e vibrazioni in ambienti di vita;
-          analisi chimiche dei materiali;
-          misure fisiche;
-          misure meteorologiche e applicazione di modelli di dispersione;
-          controlli impiantistici preventivi e periodici;
-          supporto scientifico-strumentale e consulenza tecnica ai Dipartimenti di Prevenzione delle Aree Vaste dell'ASUR;
-           istruttoria di supporto alla Regione per la valutazione di impatto ambientale;
-          indagini per la prevenzione e il controllo dei fattori di rischio (biologici, chimici, fisici e biotici);
-          svolgimento di attività relative a convenzioni con Enti pubblici o privati, stipulate dalla Direzione Generale;
-          educazione alla salvaguardia ambientale;
-          svolgimento di compiti a valenza regionale attribuiti dalla Direzione Generale;
-          partecipazione a programmi di qualità;
-          servizio di pronta disponibilità.

Venerdì, 13 Luglio 2012 09:02

Legge Regionale 2 Settembre 1997, n.60

Scritto da

Legge Regionale 2 Settembre 1997, n.60
Istituzione dell'agenzia regionale per la protezione ambientale delle Marche (ARPAM) - 150 Kb

Vai nel download attachment per scaricare il documento in pdf.

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.