testa2

i controlli ambientali integrati nel sistema agenziale

La giornata formativa organizzata da ARPA Marche svoltasi nella sala Li Madou della Regione Marche, ha visto la presenza di numerosi e qualificati relatori, gli interventi hanno illustrato e ragionato sulle esperienze
sviluppate nel tempo, in dimensioni territoriali diversificate.

Esperienze ed analisi che, partendo dalle competenze tecnico-scientifiche delle Agenzie (conoscenza, monitoraggio, previsione, prevenzione, educazione, informazione, formazione, controllo ambientale... ), si sono poi declinate nel rapporto con gli Enti e le Istituzioni per arrivare alla dimensione del controllo "fiscale/repressivo/sanzionatorio".

Il controllo ambientale unanimemente considetato prioritario, il controllo delle pressioni e il controllo degli impatti ambientali, ovvero la comprensione di fenomeni a volte molto complessi ed articolati.
Il controllo tecnico- scientifico, cioè il controllo collaborativo concepito ad esempio nelle AIA; un controllo che nasce ex ante fin dalla scrittura dell'atto autorizzativo e che prosegue ex post in continuo confronto dialettico con le aziende; un confronto/controllo finalizzato ad innalzare il livello prestazionale delle attività produttive, in un'ottica di miglioramento continuo, per conseguire in maniera concreta modalità di sviluppo industriale ed economico compatibili, sostenibili e durevoli.

  a   a3

LA PAGINA DELL'EVENTO

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.