testa2

28.06.2019 SUPERAMENTO VALORE DI SOGLIA PER L’OZONO STAZIONE "ANCONA CITTADELLA"

La Regione Marche informa la popolazione che l'ARPAM ha comunicato che nella stazione di monitoraggio della qualità dell’aria di ANCONA CITTADELLA il giorno 27 giugno 2019 alle ore 23.00 è stata registrata la concentrazione oraria di Ozono pari a 203 microgrammi al metro cubo, superiore alla soglia di 180 microgrammi al metro cubo che rende obbligatoria la presente informazione.
L’ozono è un gas irritante per gli occhi e le vie respiratorie.
La Regione Marche comunica che le altre 12 stazioni non hanno registrato superamenti della soglia di informazione, ma consiglia comunque l’intera popolazione di attenersi alle seguenti precauzioni a tutela della salute: evitare che le persone più fragili, quali bambini, anziani, cardiopatici, persone affette da malattie respiratorie croniche, stiano a lungo all’aperto in particolare tra le ore 12 e le ore 16; inoltre che tutti evitino, nelle stesse ore, prolungati sforzi fisici all’aperto.
Si raccomanda un’alimentazione leggera, ricca di verdura e frutta e di bere molto, ma non alcolici.

04.06.2019 Fioritura algale: a Pesaro torna la Noctiluca Scintillans

La fioritura algale è stata segnalata ieri 3 giugno 2019. Nessun pericolo per la salute pubblica.

In data 03.06.2019 su segnalazione pervenuta dalla Capitaneria di Porto di Pesaro, circa la presenza di una colorazione arancione delle acque costiere Pesaresi in prossimità del Moletto, l’ARPAM Dipartimento Provinciale di Pesaro è stata attivata per l’individuazione delle cause e della natura del fenomeno.

Le analisi microscopiche del campione consegnato presso i nostri laboratori, hanno permesso di evidenziare la presenza della fioritura di una specie microalgale piuttosto  comune: si tratta infatti di una dinoflagellata, Noctiluca scintillans, che fiorisce ciclicamente nelle nostre acque, non presenta tossicità e quindi non determina pericoli per la salute pubblica.
La fioritura di questa microalga ha frequentemente interessato negli ultimi anni le acque costiere del litorale marchigiano: ha la particolarità di essere “bioluminescente”  conferendo  alle acque di mare una spettacolare luminosità notturna. La colorazione arancione delle acque è dovuta ai pigmenti contenuti nelle cellule algali.
Lo stesso fenomeno era stato rilevato lo scorso 24 marzo 2019.
Al momento non sono segnalate altre fioriture nelle coste marchigiane. 

Leggi i nostri tweet:
03/06/2019   |   04/06/2019

Visione al microscopio di Noctiluca scintillans Colorazione delle acque marino costiere
nocti1 nocti2

 

 



Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.