testa2

eventi (7)

SEMINARIO NAZIONALE
"Fitotecnologie per la gestione e la bonifica di siti contaminati: esempi di buone pratiche"

Pesaro - 4 marzo 2019 - Sala del Consiglio Provinciale W. Pierangeli

fitotec img web


Il tema ambientale dei siti contaminati è, da alcuni anni, diventato di grande attualità; sono molte le criticità riscontrate nel territorio italiano: dai Siti di Interesse Nazionale, alle discariche risultate non conformi alla normativa europea, fino ai siti censiti dai piani regionali di bonifica.

In questo ambito di criticità ambientali che coinvolgono prevalentemente le risorse suolo e acqua, i nuovi indirizzi legati all'economia circolare, le difficoltà amministrative nonché la scarsità di fondi pubblici legata alla contingente crisi economica, hanno spinto le amministrazioni a valutare l'impiego di nuove tecnologie e di nuovi approcci al fine di garantire, nel modo più sostenibile possibile, il recupero o la messa in sicurezza delle aree contaminate.

In questo contesto, il ricorso alle fitotecnologie, ovvero strategie basate sull'impiego delle piante per le attività di bonifica e messa in sicurezza dei siti contaminati, risulta costantemente in crescita con la finalità di eliminare, degradare, immobilizzare o anche solo monitorare la contaminazione nei suoli e nelle acque.

L'obiettivo del seminario è quello di condividere i passi avanti fatti sull'applicazione del fitorimedio nel nostro Paese con l'intento di individuare nuovi orizzonti per la definizione di buone pratiche nell'ottica della sostenibilità delle bonifiche, per poter dare risposte concrete ed efficaci alle necessità di risanamento dei nostri territori.



RELAZIONI E VIDEO:

 
Apertura dei lavori
     Giancarlo Marchetti, Direttore Generale ARPA MARCHE
  === video icon
         
Saluti istituzionali   Matteo Ricci, Sindaco di Pesaro   === video icon
    Giuseppe Paolini, Presidente Provincia Pesaro e Urbino   === video icon
             
Introduzione ai lavori   Alessandro Bratti, Direttore Generale ISPRA   ===   video icon
             
I sessione - Le bonifiche dei siti contaminati nel contesto nazionale e regionale   Giovanni Pietro Beretta, Università di Milano   relazione   video icon
    Gen. Giuseppe Vadalà, Commissario Straordinario di Governo
   relazione   video icon
    Silvia Paparella, Rem-Tech Expo   relazione   ===
    Marco Falconi, ISPRA
  relazione   video icon
    Massimo Sbriscia, Regione Marche   ===   video icon
    Manrico Marzocchini, ARPA MARCHE
  relazione   video icon
             
II sessione - Approccio metodologico e esperienze di fitorimedio sitospecifiche
  Andrea Sconocchia, Comitato Scientifico REMTECH
  relazione   video icon
    Paolo De Angelis, DIBAF - Università degli Studi della Tuscia   relazione   video icon
    Luca Marchiol, Università degli Studi di Udine    relazione   video icon 
    Giancarlo Renella, Università degli Studi di Firenze
Grazia Masciandaro, CNR IRET
  relazione   video icon
    Massimo Fagnano, DIA/CIRAM Università degli Studi di Napoli   relazione   video icon
             
III sessione - Il ryuolo e il contributo delle Agenzie Ambientali nell'impiego delle fitotecnologie
  Lucina Luchetti, Antonio Diligenti, ARTA ABRUZZO   relazione    video icon
    Laura Schiozzi, ARPA FVG
  relazione    video icon
    Maria Grazia Scialoja, Francesca Cerniglia, ARPAE Emilia Romagna    relazione    video icon
             
Aspetti sanitari e opportunità dell'impiego di interventi di fitorimedio
  Eleonora Beccaloni, ISS
  relazione   video icon
             
Conclusioni   Alessandro Bratti, Direttore Generale ISPRA   ===   video icon



Le iscrizioni al seminario sono chiuse.
Per ogni informazione è possibile contattare la segreteria ai numeri 071.2132747 / 071.2132736
o inviando una email a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. / Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Grazie per l'attenzione che ci avete riservato.

Clicca qui per
COMPILARE E INVIARE IL MODULO DI ISCRIZIONE  *

L'iscrizione al seminario è gratuita. Termine iscrizioni: venerdì 1 marzo 2019

Attenzione: si informa che la partecipazione è limitata a 100 iscritti; al raggiungimento del numero massimo di partecipanti le iscrizioni potranno essere chiuse anticipatamente.


Hai bisogno di pernottare a Pesaro?
Scarica e compila il modulo per la prenotazione alberghiera in convenzione

(in collaborazione con APAHotels - Associazione Pesarese Albergatori)








 

SEMINARIO NAZIONALE
"Verso una gestione sostenibile delle attività portuali:
confronto tra le esperienze del Sistema Nazionale delle Agenzie Ambientali"
Ancona - 24 gennaio 2019 - Loggia dei Mercanti

porto pagina

 

Il sistema portuale italiano rappresenta uno dei cardini su cui si basa lo sviluppo economico e sociale del Paese perché capace di produrre ricchezza e occupazione e di catalizzare investimenti e risorse a scala locale, nazionale ed internazionale. La configurazione delle città portuali italiane, d’altronde, vede spesso una coesistenza delle strutture portuali con le aree urbane con la conseguente sfida di coesistenza di realtà così diverse. È importante che al processo di sviluppo logistico ed economico e al crescente uso del mare come via di comunicazione e trasporto si accompagni dunque sia la tutela dell’ambiente delle aree portuali che un approccio di sviluppo sostenibile per la competitività delle infrastrutture.
Il seminario vuol rappresentare le attività conoscitive e le esperienze significative di buone pratiche messe in atto dal Sistema Nazionale delle Agenzie Ambientali, per una gestione sostenibile delle varie attività portuali.



RELAZIONI E VIDEO:

Introduzione ai lavori  
    
Giancarlo Marchetti, Direttore Generale ARPAM
Stefano Laporta, Presidente SNPA e ISPRA
  === video icon
video icon
         
Saluti istituzionali  
Valeria Mancinelli, Sindaco di Ancona
  === video icon
   
Luca Ceriscioli, Presidente Regione Marche
  === video icon
   
Rodolfo Giampieri, Presidente ASPMAC
    ===      
video icon
    Enrico Moretti, Contrammiraglio, Direttore Marittimo delle Marche   === video icon
    Giovanni Pettorino, Ammiraglio, Comandante Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto   === video icon
             
Emissioni e qualità dell'aria nelle aree portuali   Carlo Trozzi, Esperto UNECE, Task Force sugli inventari delle emissioni   relazione   video icon
    Carlo Emanuele Pepe, Direttore Generale ARPA Liguria
Marco Barbieri, ARPA Liguria
   relazione   video icon video icon
    Bianca Patrizia Andreini, ARPA Toscana   relazione   video icon
    Antonio Amoroso, ARPA Lazio
  relazione   video icon
    Fulvio Stel, ARPA FVG
  relazione   ===
             
L'impatto acustico delle infrastrutture portuali
  Gaetano Licitra, ARPA Toscana
  relazione   video icon
    Antonio Sansone Santamaria, ARPA Sicilia   relazione   video icon
             
Attività di dragaggio nei porti e problematiche ambientali
  Giuseppe Bortone, DG ARPAE Emilia Romagna
Carla Rita Ferrari, ARPAE Emilia Romagna
  relazione    video icon
    Nicola Ungaro, ARPA Puglia
  relazione    video icon
    Maurizio Ferla, ISPRA    relazione    video icon
             
Esempi nazionali di buone pratiche e strategie
  Mauro Bedetti, RINA Italia
  relazione   video icon
    Francesca Giaime, ISPRA
Marco Faticanti, ISPRA
  relazione   video icon video icon
    Laura Rotoloni, ADSP Mare Adriatico Centrale
Pierluigi Penna, CNR-IRBIM Ancona
  relazione     video icon video icon
    Aurelio Caligiore, Contrammiraglio, Capo Reparto Ambientale Marino MATTM (TBC)
  relazione   video icon 
             
Gestione sostenibile delle attività portuali. Le sfide da affrontare.   Zeno D'Agostino, Presidente Assoporti   ===   video icon
             
Conclusioni   Emanuele Perugini (giornalista scientifico), Giancarlo Marchetti (DG ARPA Marche)   ===   video icon

 2019 01 24

 

 

 

Convegno su: "Le raccolte differenziate nella Provincia di Pesaro e Urbino e nella Regione Marche" - Martedì 15 Aprile 2014 - Comune di San Costanzo (PU) –  Le finalità per cui è stato organizzato questo convegno sono plurime. Si vuole anzitutto fare conoscere l'attività di ARPAM nel settore della "contabilità" dei rifiuti; questo è un compito poco noto al grande pubblico ma che il legislatore ha assegnato da tempo alle ARPA e che rappresenta un supporto fondamentale alla pianificazione di qualsiasi livello nel settore dei rifiuti. Si vuole poi rendere noto ad una platea più vasta quanto alcune amministrazioni fanno per conseguire e, a volte oltrepassare, i traguardi che la normativa nazionale e comunitaria indicano in tema di raccolte differenziate. A tale proposito la scelta di San Costanzo, in provincia di Pesaro e Urbino, non è casuale ma deriva dagli ottimi risultati conseguiti nel 2012 e nel 2013 in tema di raccolta differenziata. Altri interventi sono dedicati ad aspetti tecnici della gestione dei rifiuti che sono spesso di vitale importanza per giungere alla soluzione di quello che tutti ritengono essere un problema di notevole complessità e che perciò non si presta a soluzioni semplicistiche, affascinanti quanto irrealizzabili, almeno nell'immediato.
il Programma
Introduzione ai lavori - dott. Massimo Mariani dipartimento ARPAM di Pesaro
Illustrazione dati provinciali 2013 RD - dott. Massimiliano Boccarossa dipartimento ARPAM di Pesaro

Utilizzo dei dati delle analisi merceologiche per lo studio di qualità delle raccolte differenziate: resa di intercettazione - dott. Massimiliano Boccarossa dipartimento ARPAM di Pesaro
Le analisi merceologiche - dott. Mirco Artegiani dipartimento ARPAM Pesaro
Presentazione del web-GIS con i dati delle raccolte differenziate dal 2008 al 2013 - dott.ssa Barbara Scavolini dipartimento ARPAM di Pesaro
Trattamento dei rifiuti indifferenziati residuali dalla raccolta differenziata - ing. Massimo Stella ATA Ancona

Qualità delle RD - dott. Pierluigi Gorani CONAI
Sistemi di raccolta rifiuti - dott. Stafano Sartini ASET

  

L'Agenzia Regionale per la Protezione Ambientale delle Marche (ARPAM), quale Nodo Regionale della Rete Nazionale per EMAS/ SGA/Ecolabel europeo, partecipa a progetti ed attivita promossi nelle regioni italiane dall'APAT - Agenzia per la Protezione dell'Ambiente e per i Servizi Tecnici, volti alla promozione e diffusione dell' ecocertificazione, tematiche per le quali si e registrata da tempo grande attenzione da parte della Regione e di Confindustria Marche. L'evento, programmato in collaborazione con Confindustria Marche, consente di presentare la situazione regionale sotto il profilo della registrazione ambientale secondo il Regolamento Europeo EMAS e della certificazione secondo la norma privata ISO 14001; inoltre, rappresenta un incontro per promuovere la conoscenza di nuovi strumenti regionali per lo sviluppo sostenibile, che tengano conto delle esigenze delle imprese marchigiane. Si offre un'occasione importante ad Imprese ed Aziende per raccontare le esperienze ed i risultati ottenuti, anche in base al confronto con le Organizzazioni che hanno iniziato il percorso per l'ecocertificazione ed, in alcuni casi, hanno raggiunto l'obiettivo della registrazione EMAS e/o la certificazione secondo la ISO 14001. Per tutti i partecipanti si presenta la possibilità di conoscere e valutare l'importanza della Registrazione EMAS per un'azienda che abbia raggiunto la certificazione ambientale ISO 14001: il passo da compiere e impegnativo, ma i risultati che si possono conseguire in termini di prestazioni ambientali, di efficacia della comunicazione e immagine sono estremamente elevati. L'iniziativa trova coinvolti referenti istituzionali, Imprese, Aziende e Associazioni, che con il loro contributo di conoscenze ed esperienze forniranno interessanti argomenti per la riflessione e la discussione.

Domenica, 26 Agosto 2012 00:00

Il Tuo Impegno per Migliorare l'Ambiente:Ecolabel Europeo

Scritto da
In occasione della campagna europea di promozione del marchio Ecolabel europeo, "European Flower Week 2006", ARPAM ha organizzato con il patrocinio di APAT, Regione Marche - Assessorato Ambiente, Ufficio Scolastico Regionale, in collaborazione con l'Istituto ospitante, il giorno 10 ottobre 2006 (orario: 9,00 - 13,00) presso l'I.P.S.S.A.R. di San Benedetto del Tronto, un evento informativo/formativo/educativo dal titolo "IL TUO IMPEGNO per migliorare l'AMBIENTE. Scopri i vantaggi dell'ECOLABEL Europeo".
L'iniziativa, riservata agli studenti dei corsi di istruzione superiore, universitaria e post-universitaria ad indirizzo turistico/alberghiero nella Regione Marche ed al corpo docente (Dirigenti Scolastici, Insegnanti, Educatori), è stata finalizzata a far acquisire maggiore conoscenza ed a stimolare la riflessione su importanti tematiche ambientali, su comportamenti maggiormente ecosostenibili e sul significato del marchio di qualità ambientale "Ecolabel europeo", attraverso la presentazione delle relazioni e del filmato a tema, la discussione, la Tavola Rotonda su "Ambiente e Turismo: la formazione degli operatori" e la Sessione "Posters, dedicata ad "AMBIENTE E TURISMO NELLA REGIONE MARCHE".

Su questo sito usiamo i cookies. Navigandolo accetti.